menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli uffici comunali di via pavia, a Gallipoli.

Gli uffici comunali di via pavia, a Gallipoli.

Polizia a Palazzo e rumors. Acquisito un atto di nomina nello staff di Minerva

Piccolo giallo in mattinata negli uffici comunali di via Pavia per la richiesta di copia del provvedimento di nomina di Andrea Cartenì. Il sindaco: "Normale procedura"

GALLIPOLI -  Piccolo giallo nella mattinata di oggi presso gli uffici comunali di via Pavia dove la presenza di alcuni agenti del commissariato di polizia, che hanno richiesto copia di un documento amministrativo, ha generato qualche rumors di troppo. Tra i corridoi del palazzo comunale si vociferava di qualche attività di polizia giudiziaria in corso o di acquisizione formale di atti, delibere o determine, dell’ultimo periodo in capo all’amministrazione comunale, ma in realtà si sarebbe trattato di una semplice richiesta di “procedura ordinaria”, così come esplicitato anche dalla dirigente del commissariato locale, il vice questore aggiunto Marta De Bellis. E in effetti la verifica del caso ha portato ad appurare che per ora la visita presso gli uffici comunali è servita per acquisire solo una copia del provvedimento e della disposizione finale del 25 ottobre scorso, a firma del sindaco Stefano Minerva, con la quale si è proceduto al conferimento dell’incarico di collaborazione, presso lo staff del primo cittadino, di Andrea Cartenì.

Una normale procedura di accertamento e presa d’atto della nuova nomina quella portata a termine dagli agenti che si è concretizzata con una richiesta di copia del provvedimento finale che ha stabilito la scelta del collaboratore dello staff del sindaco, e il tutto è avvenuto con la piena collaborazione da parte degli uffici comunali preposti. Al momento quindi non ci sarebbe conferma di nessuna indagine in corso e di nessun fascicolo aperto in Procura, ma tutto rientrerebbe nella normale attività di accertamento e verifica degli atti amministrativi formalizzati dal Comune. Almeno questo è quanto è dato di sapere sino ad ora. E anche dalla segreteria generale del Comune, retta da Giancarlo Ria, è stata confermata solo la semplice richiesta di una copia del provvedimento in questione da parte del personale della polizia di stato. Anche il sindaco Stefano Minerva, al termine di un'intensa giornata di incontri istituzionali, ha parlato di “normale acquisizione di atti amministrativi come sempre avviene periodicamente in Comune da parte di polizia e carabinieri”.

L’atto in questione, come detto, è quello relativo alla disposizione del sindaco Minerva del 25 ottobre scorso con il quale è stato concluso l’iter per la nomina del nuovo collaboratore dello staff del primo cittadino scelto a conclusione dell’avviso pubblico scaduto il 9 agosto scorso e al quale avevano risposto e presentato il relativo curriculum  diciotto candidati. A seguito della valutazione delle candidature pervenute il primo cittadino, con la propria disposizione, stante il carattere fiduciario del ruolo, ha quindi stabilito di conferire l’incarico di collaborazione ad Andrea Cartenì, “in quanto il curriculum vitae denota che lo stesso ha maturato idonea e pluriennale esperienza professionale in attività conferenti con quelle oggetto di incarico”. Tale atto così come la relativa determina dirigenziale di conferimento dell’incarico a tempo determinato e così come anche gli altri atti precedenti alle nomine nello staff del sindaco (nello specifico quello relativa alla portavoce e addetta alle relazioni esterne Eleonora Tricarico), sono già stati messi a disposizione anche dei gruppi consiliari di Palazzo Balsamo e in particolare di quello dell’opposizione di Gallipoli Futura che ne aveva fatto espressamente richiesta per esercitare il suo diritto di controllo sugli atti dell’amministrazione comunale. Nelle prossime ore si saprà se alla base dell’acquisizione da parte dell’autorità giudiziaria ci sia qualche inchiesta della Procura mossa da qualche esposto o se realmente tutto rientra in una normale e ordinaria verifica degli atti amministrativi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento