Giovedì, 18 Luglio 2024
Discussione iniziata nel distributore di benzina / Gallipoli

Pomeriggio di sangue a Gallipoli: dopo la lite, ferito all’addome da un colpo di pistola

Vicenda ancora tutta da chiarire accaduta in viale Europa intorno alle 16. Un 48 enne del posto si è recato al pronto soccorso dopo essere stato centrato da un proiettile. Poi operato al Fazzi, è in condizioni gravissime. A sparare un 27enne, interrogato in caserma dai carabinieri che indagano sull’aggressione

GALLIPOLI – Un pomeriggio di sangue tra le vie dei quartieri popolari di Gallipoli che poteva avere conseguenze anche drammatiche. Poco dopo le 16, un uomo del posto, C.C. di 48anni, si è presentato presso il pronto soccorso dell’ospedale “Sacro Cuore di Gesù” della cittadina ionica per farsi medicare un’evidente ferita all’altezza dell’addome.

I sanitari hanno subito compreso che si trattava di una ferita causata da un colpo d’arma da fuoco e subito sul posto si sono recati i carabinieri della compagnia cittadina per comprendere quanto accaduto, mentre l’uomo veniva sottoposto alle prime cure del caso. Successivamente per il 48enne, sempre piantonato dalle forze dell’ordine, si è reso necessario il trasferimento urgente presso il “Vito Fazzi” di Lecce, dove è stato poi sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. E' al momento ricoverato nel reparto di Rianimazione, intubato e sedato, e la prognosi è riservata. Le sue condizioni restano gravi.           

I militari della stazione e della compagnia di Gallipoli nel frattempo avevano già raggiunto la zona tra viale Europa e via Varese, dove erano giunte le segnalazioni di una sparatoria avvenuta intorno alle 16 a ridosso della zona dei palazzi popolari della 167 e del cantiere di riqualificazione che interessa la zona periferica e l’ex mercato rionale.

IMG-20240628-WA0040

E’ in quell’area che, per motivi ancora tutti in fase di accertamento e approfondimento, al culmine di una lite o discussione, il 48enne è stato raggiunto da almeno un colpo di pistola (ma ne sarebbero stati uditi almeno tre dai residenti), che lo ha centrato all’altezza dell’addome. A fare fuoco, stando alle prime informazioni attinte, sarebbe stato un giovane 27enne,anche lui gallipolino, che sarebbe già stato individuato. E dopo essersi costituito il presunto autore del ferimento, è stato accompagnato in caserma per essere interrogato. Si cerca quindi di far luce, ora, sul movente e anche sulla dinamica di quanto accaduto.

Non è ancora chiaro se si sia trattato di una lite estemporanea, o se tra i due contendenti ci fossero già altri conti in sospeso, o chiarimenti in corso, che sarebbero poi sfociati in una lite, consumata a colpi di pistola. I due avrebbero iniziato una discussione verbale nei pressi di un distributore di benzina di via Lecce, ma poi il giovane ritenuto responsabile degli spari avrebbe raggiunto il 47enne su viale Europa e lì avrebbe cercato di “punirlo” a colpi di pistola. Sul luogo dell’agguato sono giunti anche i militari del nucleo investigazioni scientifiche che hanno effettuato i rilievi anche sull’auto della vittima, una Bmw X3, centrata da alcuni colpi d'arma da fuoco.     

Seguiranno aggiornamenti nelle prossime ore            

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

IMG-20240628-WA0045

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pomeriggio di sangue a Gallipoli: dopo la lite, ferito all’addome da un colpo di pistola
LeccePrima è in caricamento