Giovedì, 17 Giugno 2021
Gallipoli

Il negroamaro del Salento trionfa in Polonia. Medaglia d’oro per il “Doxi Alezio”

Il massimo riconoscimento conferito a Varsavia all’etichetta più vecchia e rappresentativa della Cantina Coppola di Gallipoli

Un momento della premiazione

GALLIPOLI – Il gusto e l’eccellenza della produzione vinicola salentina varcano i confini internazionali e conquistano un prestigioso riconoscimento in terra polacca. Esaltato già da Luigi Veronelli, padre e cultore numero uno dell’enogastronomia italiana, negli anni 70’, il Doxi Alezio doc rosso riserva 2012 ha conquistato la medaglia d’oro al recente concorso “Wine Expo Poland Award” di Varsavia. Un nuovo premio per l’etichetta più vecchia e rappresentativa della Cantina Coppola di Gallipoli quello assegnato nei giorni scorsi e legato alla fiera enologica considerata tra le più importanti del settore in Polonia. 

Presso il centro Expo XXI di Varsavia gli esperti e i consumatori che hanno preso parte alla fiera  hanno degustato centinaia di vini provenienti da tutto il mondo. Due le giurie che attraverso la degustazione al buio hanno valutato i vini in gara e selezionato i “campioni” di gusto e qualità. Una giuria era costituita da professionisti del settore enologico che ha valutato i vini secondo i canoni classici internazionali ed una seconda giuria era costituita da consumatori. A premiare il negroamaro gallipolino con un punteggio oltre i 90 punti è stata la giuria degli esperti guidata dal giornalista Tomasz-Prange-Barczy?ski, direttore del Magazine Wino. Composto per l’80 per cento di negroamaro e 20 per cento di malvasia, ed invecchiato due anni in grandi botti di rovere, il rosso Doxi Alezio è un vino che “ha sale”, per parafrasare sempre la valutazione di Veronelli, in  quanto impreziosito anche dall’influsso benefico del mare Ionio. Le uve dalle quali viene ricavato il buon vino oggi insignito con cavatappi e medaglia d’oro sono prodotte dai vigneti della tenuta Santo Stefano, in agro di Alezio,  che si affacciano sul golfo di Gallipoli.

“E’ sempre una grande soddisfazione veder premiati i frutti del nostro lavoro” commenta l’imprenditore Giuseppe Coppola, “da un po’ di tempo ci siamo affacciati al mercato estero relazionandoci con i piccoli consumatori, e fidelizzandoli,  partendo dal potenziale bacino di utenza del nostro villaggio turistico. Questo riconoscimento si colloca in quest’ottica come ponte per incuriosire gli appassionati e conquistare una piccola fetta di mercato in un paese in cui i consumi e gli estimatori crescono di anno in anno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il negroamaro del Salento trionfa in Polonia. Medaglia d’oro per il “Doxi Alezio”

LeccePrima è in caricamento