Gallipoli

“A passo di lumaca” conquista gli Usa. Premiato il progetto di tre liceali

Gli studenti del Quinto Ennio di Gallipoli, Roberto Leone, Alessandro Bruno e Gabriele Mariello con la docente Rossana Congedo protagonisti alle "Genius Olympiad"

I tre studenti.

GALLIPOLI -  Con il loro studio approfondito e con le loro intuizioni di giovani ricercatori sono volati negli Stati Uniti ed hanno conquistato una medaglia d’oro che valorizza le eccellenze salentine. Roberto Leone, Alessandro Bruno e Gabriele Mariello sono questi i tre i piccoli geni che hanno portato alto il nome della città di Gallipoli e dell’intero territorio salentino. I tre studenti del liceo scientifico “Quinto Ennio” di Gallipoli, guidati dalla professoressa Rossana Congedo e dalla supervisione del dirigente Antonio Errico, sono stati protagonisti dal 12 al 17 giugno scorsi delle “Genius Olympiad” ad Oswego, nello stato di New York. Un appuntamento e una competizione internazionale di rilievo quella statunitense dove studenti selezionati da tutto il mondo presentano i loro progetti e promuovono, di pari passo, la propria terra e le proprie origini.

I tre liceali ionici hanno rappresentato quindi l'Italia, il Salento e le proprie comunità di origine, Gallipoli e Taviano in particolare, con il progetto "A passo... di lumaca!" che punta a realizzare un “edible coating” al fine di evitare la crescita di microrganismi patogeni e migliorare la shel-life e la sicurezza dei prodotti alimentari. In parole povere i tre studenti salentini hanno analizzato a lungo la bava di lumaca reinventando la sua funzione antibatterica e trasformandola in conservante naturale per alimenti. Alessandro Bruno, Roberto Leone e Gabriele Mariello hanno dunque pensato ad un rivestimento commestibile con proprietà antimicrobiche che possa rendere più sicuro il consumo degli alimenti preservando le proprietà organolettiche e aumentando i tempi di conservazione. Per la realizzazione del biofilm edibile utilizzano la bava della chiocciola allevata nel sud Salento, dopo averne verificato le proprietà antibatteriche. Apprezzamenti e ventate di orgoglio per il trionfo americano sono stati espressi in queste ore dalla direzione scolastica e dal corpo docente del liceo Quinto Ennio, dal senatore Dario Stefano, e dal sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva.

"Apprendo con orgoglio e piacere la notizia” commenta il primo cittadino Minerva, “i giovani gallipolini e salentini che, qualche tempo fa, ho accolto nel mio ufficio tornano ora vincitori nella  nostra città. Il progetto sulla bava di lumaca ha avuto successo, ma più  di tutto, ciò che deve essere riconosciuto è l'impegno dei giovani  liceali. Sono veramente fiero dei nostri ragazzi, per il loro brillante  progetto e per il territorio che può vantare straordinarie personalità in crescita.  Per Alessandro, Gabriele e Roberto sarà tutto un divenire”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“A passo di lumaca” conquista gli Usa. Premiato il progetto di tre liceali

LeccePrima è in caricamento