Mercoledì, 16 Giugno 2021
Gallipoli

Prima unione civile anche a Gallipoli. Minerva: “Un atto di amore e civiltà”

Questa mattina la celebrazione dell'unione tra due ragazzi nel salone della sede comunale di via Pavia. L'atto registrato nell'archivio dello stato civile

La prima unione civile a Gallipoli

GALLIPOLI – Era l’11 maggio scorso quando il governo  approvava in via definitiva il disegno di legge sulla regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e la disciplina delle convivenze. E dopo l’emanazione del decreto attuativo anche nel Comune di Gallipoli (dopo Lecce, Tricase e a breve anche a Nardò) questa mattina è stata costituita la prima unione civile. L'unione tra due giovani ragazzi è stata formalizzata nella sala inferiore del palazzo comunale di via Pavia, dal sindaco della città bella, Stefano Minerva, e alla presenza di due testimoni.

L'atto è stato registrato nell'archivio dello stato civile e vidimato dalla responsabile dell’ufficio la dottoressa Lucia Piro. "Un traguardo importante quello di oggi, l'ennesimo passo verso una città aperta e libera da pregiudizi” commenta il sindaco Stefano Minerva, “in seguito all'approvazione delle legge sulle unioni civili del maggio scorso, anche la nostra città si è prontamente adeguata alle nuove disposizioni e per me è stato un onore prendere parte, questa mattina, a questo momento di festa.

Sono contento di essere stato artefice e testimone di questo sogno d'amore, di dar il via a questa ufficialità negli anni sperata e fortemente voluta. Sono pronto ad accogliere le successive richieste” conclude il primo cittadino, “retorica a parte, sono fortemente convinto che nessuno debba ostacolare la volontà di due persone che decidono di condividere tutto il resto della loro vita insieme".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima unione civile anche a Gallipoli. Minerva: “Un atto di amore e civiltà”

LeccePrima è in caricamento