menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Provenzano si presenta. “Turismo e sport per rilanciare la Città Bella”

Il candidato sindaco del Msi ha illustrato alcune linee guida del suo programma. Palazzetto e Gallipoli calcio tra le priorità

GALLIPOLI – Campagna elettorale pronta ad entrare nel vivo a Gallipoli, con quattro candidati ormai certi in campo, e la griglia di partenza che dopo Flavio Fasano (Gallipoli Futura), Stefano Minerva (centrosinistra), e Tommaso Provenzano (Msi) ora annovera anche la convergenza ormai definitiva su Sandro Quintana del centrodestra. E ieri a Villa Prandico, in agro di Tuglie, lungo la provinciale Alezio-Sannicola il candidato sindaco del Movimento sociale ha illustrato alcune delle linee guida del suo programma. Idee chiare e pragmatiche quelle di Tommaso Provenzano che scende in campo con la lista unitaria del Movimento sociale italiano-Destra Nazionale. E’ stata anche l’occasione per presentare parte della squadra che affianca il candidato sindaco, il quale, è stato ribadito dai portavoce del movimento “è la prima scelta di questo partito, e anche l’unica”.

Nel corso dell’incontro Provenzano ha proposto in sintesi la costruzione di un palazzetto dello sport nella città bella, struttura sportiva di cui il territorio è ancora privo, e anche varie iniziative per trasformare il turismo dello sballo nella vacanza degli sportivi. Nell’ambito delle idee contenute nel programma, il Movimento  e il suo candidato sindaco hanno avanzato delle proposte per la sicurezza in chiave di un turismo responsabile ed uno sguardo è stato posto anche alla difficile condizione dei gallipolini che vivono ancora in strutture fatiscenti e a quei cittadini costretti ad “inventarsi un’attività abusiva” per sbarcare il lunario. Per questi ultimi Provenzano ha proposto la nascita di un mercato permanente. E alcune proposte sono state avanzate anche per rilanciare il Gallipoli calcio.

Inevitabile la precisazione verso chi ha criticato l’origine parabitana di Provenzano:  “Forse qualcuno non sa” ha puntualizzato il candidato sindaco del Msi, “che vivo nella cittadina ionica da sei anni e che ho già maturato esperienza come consigliere comunale. Evidentemente chi è gallipolino non conosce i suoi concittadini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento