Gallipoli

Sub a Gallipoli per la pulizia di spiagge: il mare restituisce lattine e copertoni

I volontari dell'associazione "Paolo Pinto" hanno raccolto decine e decine di sacchi si rifiuti dai principali punti della Città Bella

Il Rivellino a Gallipoli

GALLIPOLI – Si avvicina  l’estate, e loro si muovono per tempo. L’associazione subacquea “Paolo Pinto” di Gallipoli ha, infatti, effettuato la pulizia della spiaggetta della “Purità” domenica 3 aprile. I volontari hanno “invaso” la città vecchia, utilizzando una macchina “pulisci spiaggia” cingolata gommata, messa a disposizione dallo stabilimento balneare SamSara Beach di Gallipoli, che ha anche donato un’imbarcazione per la pulizia dei fondali.

Con lo speciale macchinario, sono stati rimossi detriti, alghe, senza asportare sabbia. Un lavoro certosino e lungo, iniziato alle 9 e conclusosi alle 12,30. In totale sono stati raccolti 21 sacchi di spazzatura, successivamente smaltiti dalla ditta Navita. E non è tutto. Domenica 10 aprile, infatti, l’associazione ha effettuato la pulizia dei fondali dello specchio d’acqua del “Rivellino” e della relativa banchina. I soci volontari hanno operato in acqua in apnea e sulla terraferma recuperando i rifiuti.

Sono stati riempiti 13 sacchi di spazzatura, recuperati 18 copertoni, due lattine di olio esausto, materiale ferroso, 1 carrello da barca, due carrelli in ferro. Hanno aderito al progetto anche “Fideliter Excubat” di Gallipoli, “Associazione culturale Barrio” di Parabita, “Regalami una rosa” di Gallipoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sub a Gallipoli per la pulizia di spiagge: il mare restituisce lattine e copertoni

LeccePrima è in caricamento