Mercoledì, 4 Agosto 2021
Gallipoli

Raid in idrovolante da Gallipoli a Cefalù

Domani mattina il decollo dei cinque ultraleggeri che partecipano alla traversata turistica dell'Aeroclub Capo Leuca. E per il 2008 programmato il tour "Gemme D'Italia" tra Puglia, Sicilia e Campania

Pronti al decollo! Sono i cinque idrovolanti ultraleggeri che partecipano al cosiddetto "Avioraid Leuca-Cefalù", l'iniziativa turistico-sportiva organizzata dall'Aeroclub Capo Leuca di Orazio Frigino, e che sono "ancorati" in queste ore sul campo di volo dell'Ecoresort-Le Sirenè di Gallipoli. La partenza è prevista per domani mattina quando si alzeranno in volo quattro aerei Super-Bingo anfibi e un Savannah anfibio, che nella loro traversata ludica saranno accompagnati da un velivolo terrestre P92 Bravo per l'assistenza in quota.

Gli idrovolanti ammareranno davanti al porto turistico di Santa Maria di Leuca, da dove prenderà ufficialmente il via l'Avioraid con destinazione la sponda isolana di Cefalù. Il volo in formazione fino alla nota località turistica siciliana avrà una durata di circa cinque ore. Previsto uno scalo a Sibari ma non solo. Gli aerei sorvoleranno anche i porti turistici di Catanzaro Marina, Tropea, Reggio Calabria, Messina, Vulcano, Lipari, Mondello e Palermo. Il volo di rientro è previsto per domenica 17 giugno, con tappa presso la Diga dell'Alento, nei pressi di Salerno.

"Questo Avioraid da Leuca a Cefalù ci consentirà di realizzare un'importante esperienza di volo con idrovolanti ultraleggeri, oltre a portare dalla Puglia in Sicilia questo nuovo approccio al turismo", dice il presidente dell'Aeroclub Capo Leuca, Orazio Frigino che parteciperà al volo con il suo Super Bingo anfibio. E che fa un'anticipazione: "Questa iniziativa sarà anche in preparazione al tour delle 'Gemme d'Italia', che nel 2008 porterà i nostri idrovolanti in volo tra Santa Maria di Leuca, Taormina, Porto Cervo, Portofino e Positano". Prosegue dunque la tradizione che lega ormai il territorio del Sud Salento (Gallipoli e il Molo degli Inglesi di Leuca in special modo) con le evoluzioni degli idrovolanti. Lo scorso fine settimana infatti, tra il cielo e il mare di Santa Maria di Leuca, si è svolto il IV° gran premio della Coppa di Aviazione marittima, ovvero la fase finale della gara di velocità riservata sempre agli idrovolanti (quattordici per l'esattezza) organizzata dall'assessorato al Turismo del Comune di Castrignano del Capo e dall'Aeroclub di Frigino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid in idrovolante da Gallipoli a Cefalù

LeccePrima è in caricamento