rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
A mezzogiorno l'editto di Re Candallinu / Gallipoli

Re Carnevale sfila in primavera tra maschere, carri e spettacolo teatrale

Domani a Gallipoli la prima delle due giornate dedicate alla kermesse posticipata nel mese di aprile. Musica, spettacoli e colori allieteranno anche il centro storico. Sfilate di carri e gruppi sul corso. Il 30 si replica per le premiazioni

GALLIPOLI - Tutto pronto per la grande e insolita festa dello storico Carnevale di Gallipoli, eccezionalmente posticipato in primavera con appuntamenti e sfilate fissate per il 24 e 30 aprile.  Tra le grandi novità di quest’anno, domani, oltre alla lettura a mezzogiorno del “regal editto di Re Candallinu” dal balcone della palazzina municipale di via De Pace (seguirà il corteo che muoverà da piazza Duomo per le vie della città vecchia, accompagnato dal gruppo storico sbandieratori e musici Rione Lama da Oria), anche uno spettacolo teatrale che, domani sera alle 20.30, da via XXIV maggio, allieterà cittadini e curiosi.

Un evento quest’ultimo pensato appositamente per il centro storico dal titolo “Alla Corte di Re Carnevale”. Si tratta di un percorso artistico-teatrale interattivo a cura dell’associazione culturale Poieofolà che si snoderà lungo le vie della città vecchia, in particolare in via Antonietta De Pace, col coinvolgimento degli operatori commerciali e degli abitanti del borgo antico.

Spettacoli a tema inseriti nel contesto architettonico, valorizzando balconi, portoni, edifici e finestre, oltre che scorci e piazzette già a carattere pittoresco: a questi si affiancheranno quadri artistici che riproporranno il tema della “festa dei folli all’italiana”. Alcuni attori, interpreteranno, infatti, le più celebri maschere della commedia dell’arte nella tradizione italiana, improvvisando delle apparizioni sui balconi, finestre e cortili.

Saranno inoltre realizzati quadri statici ed altri a carattere mimico e teatro/danza, che grazie all’aiuto di stratagemmi audio ed illuminazioni artistiche, avranno un impatto scenico importante e suggestivo, conducendo il pubblico in un percorso incantato, atto a valorizzare la cultura carnascialesca e i beni architettonici del centro storico di Gallipoli.

Tra le altre novità del Carnevale di questa nuova edizione anche la presenza di “Carnevali d’Italia”, la grande community web che accomuna i migliori carnevali tra le più grandi realtà d’Italia, valorizzando il grande patrimonio culturale e artistico della manifestazione.

Inoltre non mancheranno gli ospiti provenienti da varie zone d’Italia tra cui i grandi mastri cartapestai delle botteghe del Carnevale di Putignano e del grande Carnevale di Viareggio che presenzieranno anche in qualità di giurati della manifestazione.

Cinque carri allegorici

Cinque i grandi carri allegorici di prima categoria in gara: il giovane e creativo team di Fideliter excubat capeggiati dal maestro Gabriele Cortese e dal maestro Roberto Perrone; il team dei fratelli Coppola, macchina del carnevale per eccellenza guidati dal maestro Stefano Coppola; il veterano del carnevale, maestro Franco Monterosso, che vanta oltre 40 anni di partecipazioni.

L’emergente team di lavoro capeggiato da Oreste Scorrano, figlio artistico delle botteghe artigiane storiche del maestro Cosimo Perrone e, il premiato dell’ultima edizione, il team di lavoro Siamo Noi Group, capeggiato dai maestri Giovanni Pacciolla e Davide Scarpina, erede del compianto maestro cartapestaio Uccio Scarpina che ha segnato la storia del carnevale di Gallipoli.

Ai cinque carri allegorici si affiancheranno quattro carri di seconda categoria realizzati dalla giovane bottega artigiana della cartapesta: i giovani accompagnano in questo percorso artistico i grandi maestri, per garantire il futuro del grande carnevale gallipolino. A sfilare, dunque: il team Massimiliano Negro, il team Mattia Cortese e Alex Coppola, quello di Umberto Carroccia e Stefano Sergi e, infine, il Comitato festa patronale Santa Cristina.

Numerosi anche i gruppi mascherati in gara: il corso Roma di Gallipoli farà da sfondo anche ai gruppi dei paesi limitrofi. Non mancheranno infatti partecipanti provenienti da Melissano e Galatone che da anni stringono con Gallipoli un grande patto di alleanza artistica.

Domani la sfilata avrà inizio alle ore 16 da Corso Roma, nei pressi del Teatro Tito Schipa e si concluderà in piazza Giovanni XXIII. La nuova edizione del Carnevale è organizzato dal Comune di Gallipoli, con la direzione artistica di Alberto Greco e in collaborazione con la Pro loco di Gallipoli.

Si replica sabato 30 aprile, a partire dalle 17, con la seconda sfilata di premiazione  dei carri allegorici e dei gruppi mascherati. Dalle 21 in piazza Tellini invece di scena lo show con TheLesionati e Mandrake e la musica di Balla Italia con dj Solero e Roby Tex on stage.

“Il tema di quest’anno è l’amore, perché è l’amore che muove ogni cosa” commenta il sindaco Stefano Minerva, “grande attesa per questa festa, sono sicuro che l’impegno, la passione e la tenacia che vi abbiamo messo saranno riconosciuti. Un’organizzazione straordinaria, per questo motivo ringrazio chi si è messo a disposizione e ha lavorato alacremente per questo grande evento. Dopo due anni, torna finalmente il nostro amato Carnevale”.

Aggiunge il consigliere delegato Tony Piteo: “Il Carnevale quest’anno è ancora più ricco di appuntamenti e novità. Dallo spettacolo teatrale nel centro storico alla collaborazione con Carnevali d’Italia: il nostro obiettivo è quello di migliorarci, ogni anno di più, per accendere i riflettori sulla manifestazione a livello nazionale e non solo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Re Carnevale sfila in primavera tra maschere, carri e spettacolo teatrale

LeccePrima è in caricamento