Mercoledì, 4 Agosto 2021
Gallipoli Viale G. Bovio

Nuove piante e siepi su viale Bovio. Recupero per la vecchia fontana in ghisa

Interventi per la cura del verde pubblico e l'arredo urbano in arrivo nello spiazzo tra piazza Matteotti e Corso Roma. Oltre a piante e siepi il Comune abbellirà un'aiuola con la fontana rimossa da alcuni anni dall'ex mercato coperto

L'immagine della vecchia fontana

GALLIPOLI – Nuovi interventi in arrivo in materia di arredo urbano e verde pubblico, e soprattutto una buona nuova per i cittadini e associazioni che avevano da tempo sollecitato l’amministrazione comunale al recupero della vecchia fontana rimossa dall’ex mercato coperto durante i lavori di restauro. Su input dell’assessorato ai Lavori pubblici e all’arredo urbano, retto da Felice Stasi, sono stati predisposte alcune opere in favore delle aiuole che si trovano su viale Bovio e in particolare lungo lo spiazzo tra piazza Matteotti e il Corso Roma. L’amministrazione comunale ha infatti deciso e annunciato che saranno presto posizionate oltre un centinaio di piante  e di elementi vegetativi, al fine di rendere ancor più gradevole ed accogliente lo spazio lambito da viale Bovio.

Due in particolare le aiuole che saranno interessate dall’intervento, quella che attualmente ospita il monumento ai caduti e quella più prospiciente al piazzale della stazione. In entrambi i casi le aiuole verranno “recintate” con delle piccole siepi che avranno il duplice compito di arredare e di delimitare le aiuole. Gli spazi in questione verranno poi abbelliti da mirti e corbezzoli.

“Oltre a questo intervento sul verde pubblico” spiega l’assessore Stasi, “verrà riposizionata all’interno dell’aiuola prossima alla stazione ferroviaria la vecchia fontana un tempo allocata presso l’ex mercato coperto di piazza Imbriani. Continua pertanto l’impegno dell’amministrazione comunale in favore del verde pubblico e dell’arredo urbano che, come in questo caso, garantirà risultati condivisi da parte della cittadinanza”. Sul recupero della vecchia fontana in ghisa fusa, realizzata a quanto è dato di sapere alla fine dell’800 (gli esperti parlano di un manufatto moderno del 1889) e destinata al mercato coperto di Gallipoli, già da diversi anni si erano susseguite le richieste indirizzate all’amministrazione comunale da parte del presidente di Gallipoli Nostra, Elio Pindinelli, dalla Fondazione Terra D’Otranto, e gli appelli sensibili di numerosi cittadini tra cui la ricercatrice universitaria gallipolina Aurora Quarta.

La fontana era stata rimossa dall’ex mercato di piazza Imbriani in occasione degli interventi di ristrutturazione dell’immobile e confinata nell’area comunale di via Siracusa. Ora una volta ultimati gli interventi di restauro sarà posta nella sua nuova locazione scelta dal Comune. In materia di  recupero e cura delle aree verdi della città (prime tra tutte il parco di via Firenze) saranno anche presentate da parte del Comitato delle “magliette bianche” e da alcune associazioni di quartiere, alcune richieste indirizzate all’amministrazione comunale per adottare aiuole o spazi trascurati di piazzette o parchi comunali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove piante e siepi su viale Bovio. Recupero per la vecchia fontana in ghisa

LeccePrima è in caricamento