rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Tramite l’hashtag #amaregallipoli / Gallipoli

Mancanza di decoro e abusi, residenti lanciano la campagna di denuncia

Iniziativa di sensibilizzazione degli abitanti del centro storico di Gallipoli che tramite la propria associazione richiamano cittadini, operatori e turisti al rispetto nelle norme su raccolta rifiuti, suolo pubblico e frastuono. Le segnalazioni raccolte in un report

GALLIPOLI - Amare la città e il territorio nel quale si vive, si lavora o si villeggia è sinonimo di rispetto e osservanza delle regole di civiltà, decoro e pulizia. E questo l’impegno che dovrebbero metterci tutti, cittadini, operatori commerciali e turisti per rendere Gallipoli sempre più accogliente e vivibile soprattutto nel periodo di massima affluenza e pressione antropica.

In tale direzione per dare un ennesimo segnale di responsabilità sociale l’associazione “Abitanti e amici del centro storico di Gallipoli”, ha promosso una nuova campagna di sensibilizzazione e di denuncia su alcune problematiche che riguardano il borgo antico, ma che sono presenti anche nella restante parte della città bella. Scopo primario della campagna proprio quello di sensibilizzare cittadini, operatori commerciali ed ospiti, al rispetto di alcune regole basilari del vivere civile e di rispetto per i luoghi della perla della Ionio.

“Amare Gallipoli è lo slogan che abbiano deciso di utilizzare per questa campagna, consapevoli che questo sentimento dovrebbe accomunare tutti in un progetto ed in uno stile di vita capace di rendere la nostra città sempre più bella, attraente, pulita, ordinata e rispettosa dell’ambiente e delle persone” spiega il portavoce del sodalizio dei residenti, Roberto Piro, “l’iniziativa ha anche lo scopo di denunciare pubblicamente ed alle autorità competenti, situazioni e comportamenti errati, spesso contrari alla legge e che, invece, vengono incomprensibilmente tollerati, benché le leggi dello Stato e i regolamenti comunali né prevedano la sanzionabilità. Violazioni che vanno prevenute con un sistema di dissuasione e di controllo costante del territorio, ma che vanno poi combattute e represse con gli strumenti che la legge mette a disposizione”.

Il tema dell’amore per la città bella si coniuga con quello della legalità e con quello dell’informazione, secondo la tesi dei residenti del centro storico gallipolino. “Un cittadino bene informato, consapevole dei propri diritti, come anche dei propri doveri, è un cittadino più libero” spiega ancora Roberto Piro, “per questo tutte le nostre comunicazioni saranno integrate con l’indicazione delle norme di legge e regolamentari che disciplinano la materia oggetto della segnalazione".

"Ai concittadini ed agli ospiti chiediamo di condividere e divulgare con tutti gli strumenti a disposizione le cartoline che periodicamente pubblicheremo e che toccheranno argomenti sensibili che, purtroppo, tanto disagio e disappunto creano nella cittadinanza e che spesso causano un danno al decoro dell'intera città. Fateci arrivare segnalazioni di situazioni irregolari che, dopo verifica, porteremo all’attenzione pubblica”.

Per condividere la nuova campagna contro le irregolarità o disservizi nella città si potrà usare l'hashtag #amaregallipoli. E per le segnalazioni si possono utilizzare il contatto WhatsApp 347-3599841 oppure l’email: centrostoricogallipoli@gmail.com

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancanza di decoro e abusi, residenti lanciano la campagna di denuncia

LeccePrima è in caricamento