Venerdì, 19 Luglio 2024
Impegnati enti e forze dell’ordine / Gallipoli

Rete antiviolenza nei Comuni del Gallipolino, costituito il tavolo permanente

Coordinato dall’Ambito di zona si è costituito formalmente il tavolo istituzionale della rete territoriale per contrastare il fenomeno della violenza di genere. A breve un protocollo d’intesa sulle azioni di prevenzione e d’intervento congiunto

GALLIPOLI - Si è costituito formalmente, per la prima volta nella storia dell’Ambito di Gallipoli, il tavolo per il coordinamento della rete antiviolenza territoriale, quale azione a carico dei Comuni associati in Ambiti Territoriali, per la prevenzione e la presa in carico del maltrattamento e violenza.

Il tavolo nasce su indicazioni specifiche della delibera della giunta regionale che recepisce l’adozione delle linee programmatiche per la prevenzione e il contrasto alla violenza di genere,  previste dalla  legge regionale sulle “Norme per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere, il sostegno alle vittime, la promozione della libertà e dell’autodeterminazione”.

“Quella di ieri è stata una giornata importante per i comuni dell’Ambito perché il tavolo permanente rappresenta uno strumento importante per contrastare il fenomeno negativo della violenza di genere” commenta l’assessore Tonia Fattizzo, “la prima giornata è stata un momento di fondamentale condivisione tra le parti per la definizione degli obiettivi, delle misure e delle procedure da adottare a lungo termine”.

Il tavolo per il coordinamento della rete antiviolenza territoriale assicura, nell’ambito territoriale di riferimento, il raccordo e la comunicazione tra tutti i servizi generali e specializzati che operano nel campo della prevenzione e del contrasto alla violenza maschile contro le donne quali Centri anti violenza, case rifugio, servizi sociali e sanitari territoriali, forze dell’ordine, magistratura, presidi ospedalieri, sistema educativo, dell’istruzione e della ricerca, ordini professionali coinvolti, organismi di parità, al fine di condividere non solo gli obiettivi, ma anche i linguaggi e le prassi operative.

L’esigenza dell’incontro è stata quella di formalizzare, attraverso un atto concreto e congiunto, la rete antiviolenza locale, di fatto, operativa sul territorio e di rinsaldare le sinergie esistenti ribadendo ruoli e responsabilità degli attori della rete,  all’interno di una cornice di riferimento.

“E’ stata una giornata storica per il Comune di Gallipoli e per gli altri appartenenti all’Ambito di Zona” commenta il sindaco Stefano Minerva, “quello affrontato e che è diventato un tavolo permanente è un tema che merita la massima attenzione e che non deve essere trascurato. Per questo motivo abbiamo scelto di portare avanti questo obiettivo comune che risulta necessario e urgente in un periodo storico come questo affinché l’unione e la conoscenza possano essere le chiavi di un serio contrasto alla violenza”.

Ai presenti e partecipanti è stata fornita copia della determina della giunta regionale sulla materia, il materiale informativo delle attività svolte dal Centro antiviolenza, dal Centro uomini autori di violenza e dell’ Equipe multidisciplinare integrata-abuso e maltrattamento, unitamente ad  una proposta di protocollo del tavolo antiviolenza con l’intento di rafforzare l’impegno assunto nella mattinata e che sarà sottoscritto successivamente nel corso di una conferenza stampa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rete antiviolenza nei Comuni del Gallipolino, costituito il tavolo permanente
LeccePrima è in caricamento