rotate-mobile
Sfoltiti gli elenchi con oltre 1200 iscritti / Gallipoli

Rimodulate le sezioni elettorali per evitare lunghe attese e agevolare il voto

L’ufficiale elettorale del Comune di Gallipoli ha provveduto a riorganizzare la composizione delle 23 sezioni cittadine per garantire una maggiore efficienza e snellire le operazioni. Ridistribuito il numero degli elettori già a partire dai prossimi referendum

GALLIPOLI – Nuova razionalizzazione delle sezioni elettorali gallipoline per garantire una maggiore efficienza durante le operazioni di voto. Al fine di evitare lunghe attese e agevolare lo svolgimento delle operazioni di voto l’ufficio elettorale del Comune di Gallipoli, sotto l’egida del responsabile Davide Tuccio, ha provveduto alla rimodulazione della composizione delle 23 sezioni elettorali cittadine.

Tenendo conto della normativa che prevede la suddivisione, per ogni sezione, con un numero di iscritti non superiore a 1.200, né inferiore a 500, si è provveduto ad una ridistribuzione efficiente delle posizioni elettorali. La nuova rimodulazione delle sezioni, in corso di attuazione con la revisione semestrale, sarà operativa a far data dalla prossima tornata elettorale e pertanto le prossime consultazioni referendarie avranno luogo con il nuovo prospetto.

La precedente composizione delle sezioni comunali interessava ben 1.248 elettori per la sezione 13 ed in altre tre sezioni elettorali, quali la 15, la 21 e la 22, si riscontravano oltre mille elettori. Tale distribuzione del corpo elettorale, la cui disomogeneità si è acuita nel tempo, ha pertanto necessitato di uno studio capillare delle posizioni dei 20.146 elettori di cui si compone il corpo elettorale di Gallipoli.

Nello specifico, l’analisi e la rimodulazione delle posizioni hanno interessato 19 sezioni sulle 23 complessive, 799 elettori e 16 vie cittadine. L’intervento ha così consentito di dare una distribuzione decisamente più omogenea, riducendo notevolmente la forbice tra sezione più e sezione meno capiente ed evitare eccessivi dislivelli nella composizione delle sezioni elettorali e tra i diversi plessi interessati.

“Ogni aspetto della vita cittadina viene affrontato con impegno dagli uffici comunali “commenta il sindaco Stefano Minerva, “quest’operazione era necessaria poiché il voto rappresenta un diritto e non devono sussistere condizioni che possano impedire di esercitarlo. Inoltre, nel 2021, Gallipoli è stato il primo Comune della provincia di Lecce ad aver dematerializzato le liste elettorali, passando dalla conservazione cartacea a quella digitale. Anche questo è un aspetto importante che fa leva sia sul concetto di sostenibilità ambientale che intendiamo portare avanti che sull’efficienza della macchina burocratica”.

Tutti gli elettori interessati saranno informati delle modifiche con una comunicazione diretta a cui si affiancherà il relativo aggiornamento anche del portale istituzionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimodulate le sezioni elettorali per evitare lunghe attese e agevolare il voto

LeccePrima è in caricamento