Gallipoli

Salento Mundial, atto secondo. La Stella Rossa Arci Lecce conquista il trofeo

Si è conclusa oggi a Gallipoli la seconda edizione del torneo di calcio amatoriale riservato alle comunità migranti. Una festa di sport e integrazione sociale. Videomessaggio di Cécile Kiengè

La Stella Rossa Arci

GALLIPOLI - La vittoria più importante è stata ancora una volta quella della fratellanza e dell’integrazione sociale e multiculturale. Poi anche a livello sportivo non sono mancate trame di gioco e sfide interessanti sul campo del centro sportivo Montefiore di Gallipoli. Si è conclusa oggi la seconda edizione del Salento Mundial, coppa delle comunità migranti, il torneo di calcio amatoriale riservato alle comunità residenti in Italia organizzato dal gruppo Caroli Hotels e dall’associazione dilettantistica Capo di Leuca, con il supporto, non solo spirituale, della Caritas diocesana, e la collaborazione di numerosi partner che hanno permesso lo svolgimento della manifestazione con il prezioso supporto fornito ai partecipanti al torneo.

Ad imporsi quest’anno la formazione della Stella Rossa Arci Lecce che ha superato la resistenza delle altre quattro squadre partecipanti: Terre d’Asilo Sprar di San Pietro Vernotico, Stella Rossa Patù, Dalia Azzurra Tricase, Casa della Carità Lecce, provenienti da centri di prima accoglienza, comunità spontanee e dal sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati. Diverse le nazionalità coinvolte e rappresentate nell’ambito delle squadre partecipanti, dal Ghana, al Senegal, Mali, Gambia, Pakistan, Iraq e Somalia. I vincitori succedono così allo Sprar Terre D’Asilo di San Pietro Vernotico che si era aggiudicato la prima edizione del torneo.

L’evento, conclusosi oggi, è stato ideato per creare uno spazio di incontro innovativo in Salento che valorizzi e promuova la cultura dello sport inteso come veicolo di promozione sociale e culturale, che favorisca la comunicazione e rafforzi le relazioni; per valorizzare e promuovere la cultura identitaria delle comunità e, allo stesso tempo, l’interazione e l’integrazione tra le stesse. E infine per costruire un luogo privilegiato di dibattito interculturale, di confronto e informazione su tematiche relative all’inclusione sociale, alla cittadinanza e alla lotta a ogni forma di discriminazione. A far incontrare le diverse comunità tra di loro e, a loro volta, con la comunità locale, ci ha pensato l’evento gastronomico Salento Mundial Food Festival, che si è svolto nella serata di lunedì, con i giocatori protagonisti ai fornelli nelle cucine dei Caroli Hotels, intenti a preparare i cibi tipici della loro terra di provenienza per una serata all’insegna dell’integrazione e della solidarietà. Nel corso della serata l’europarlamentare Cécile Kiengè, già ministro dell’Integrazione, ha inviato un videomessaggio di saluto e di apprezzamento per la manifestazione di Gallipoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salento Mundial, atto secondo. La Stella Rossa Arci Lecce conquista il trofeo

LeccePrima è in caricamento