Giovedì, 24 Giugno 2021
Gallipoli

Sbarra e tariffe ridotte nell’area portuale, attivate le zone parcheggio

Dopo rinvii e proteste completati i lavori. Sosta a pagamento a 50 centesimi all’ora e navette anche in via Rossellini

GALLIPOLI – Sarebbero dovuti rimanere gratuiti almeno per questa stagione in attesa delle determinazioni del Consiglio comunale, ma i vincoli del Patto integrato sulla sicurezza, la concertazione con le associazioni di categoria, e la necessità di regolamentare da subito la sosta nel porto, ha portato all’attivazione da questa mattina dei parcheggi a pagamento. Rimasti liberi sino al completamento dei lavori di adeguamento dell’area portuale e quindi per tutto il mese di giugno e luglio, da oggi parte la nuova rivoluzione della sosta a tariffa sulla banchina interna del porto gallipolino. Un provvedimento annunciato, con comunicazioni e manifesti istituzionali, già per la giornata di ieri, ma poi posticipato ad oggi per consentire il regolare svolgimento e il relativo accesso di auto e imbarcazioni al seguito per una regata già programmata per la giornata di domenica e con partenza dal bacino di San Giorgio. Nella sostanza cambia poco.

L’attivazione dei parcheggi a pagamento è partita da questa mattina e dopo blocchi dei lavori, proteste e mediazioni e l’avvio dei lavori blindati per qualche giorno, si è giunti alla determinazione finale anche se il sindaco Stefano Minerva aveva pur prospettato la volontà di rimandare il tutto a settembre. Le riunioni operative con il prefetto Claudio Palomba per l’attuazione dell’Accordo integrato sulla sicurezza e lo sviluppo, nell’ambito del quale è stata annoverata anche la regolamentazione della sosta nell’area portuale, hanno poi decretato le nuove e immediate disposizioni, con l’avvio del parcheggio con tariffe contenute. Oltre al porto sono state poi riattivate le strisce blu con parcometri attivi anche sul lungomare Marconi ed è entrato in funzione anche l’altra area parcheggio comunale di via Rossellini, situata lungo la provinciale per Sannicola e nel quale è possibile fruire anche del servizio navetta.                

DSCN3548-2Nel dettaglio per quanto riguarda l'area portuale il Comune ha deciso di avviare una gestione dei parcheggi che prevede da oggi una tariffa oraria di 50 centesimi all’ora (con possibilità di ticket giornaliero di 4 euro), una white list per 70 accessi in favore di residenti del centro storico ed una white list per le vetture delle forze di polizia e di pronto intervento. C’è anche la disponibilità di un abbonamento mesnile al costo di 40 euro al mese in favore dei titolari delle imprese turistico-commerciali presenti nel borgo antico e dei relativi dipendenti (massimo 50 accessi contemporanei).

E’ prevista la disponibilità di pass per le esigenze di servizio del dipendente automunito della capitaneria di porto di Gallipoli, la disponibilità di pass per ognuno dei pescherecci ormeggiati presso le banchine Niccolò e Carlo Coppola (già banchina Ferrovia) e la banchina Lido per il tempo strettamente necessario alle operazioni di carico e scarico degli attrezzi da pesca depositati o da depositare presso l’area appositamente individuata all’interno dell’area , ed infine prevista la disponibilità di pass per l’accesso del personale imbarcato, per il tempo strettamente necessario alle operazioni di carico e scarico degli attrezzi da pesca depositati o da depositare presso l’area appositamente individuata.

Per quanto riguarda invece la nuova area a parcheggio di via Rossellini, attiva anch’essa h24, è prevista una tariffa giornaliera di 1 euro, oltre al servizio gratuito di navetta da parte del consorzio locale di Ncc, noleggio con conducente (finanziato dai sottoscrittori dell'accordo), che effettuerà tre diverse fermate: nella parte terminale di corso Roma, in piazza Falcone e Borsellino e presso la zona del Lido San Giovanni. “Dopo le polemiche delle passate settimane” ha commentato il sindaco, Stefano Minerva, “credo che si sia giunti ad un ottimo punto di equilibrio tra le esigenze dei residenti, dei commercianti e dei lavoratori del centro storico e quelle di chi vuole un servizio, quale è quello dei parcheggi, con tariffe decisamente accessibili e non certo proibitive. Credo che sia la migliore delle soluzioni possibili, anche considerando il nostro insediamento, avvenuto appena qualche settimana fa.

Tuttavia, grazie all'impegno dell'amministrazione” conclude il primo cittadino, “si è riusciti a portare a termine un progetto che credo possa col tempo dimostrare la sua utilità e la sua validità nella gestione dei flussi turistici di questa città che, non va mai dimenticato, è compito particolarmente impegnativo, soprattutto in questi periodi”. L’amministrazione comunale ha chiarito che nell’ambito delle decisioni assunte, a seguito degli incontri avuti con la prefettura, le associazioni di categoria del centro storico e della Capitaneria di Porto, sono state accolte le richieste avanzate dai sottoscrittori del Patto per la sicurezza. Questo ovviamente non ha sopito le proteste e le rimostranze di molti dei residenti, operatori e proprietari degli immobili del centro storico, segnale che la regolamentazione, pur doverosa, andrà nuovamente discussa nei prossimi mesi per arginare dubbi e polemiche dal fronte del porto.      

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarra e tariffe ridotte nell’area portuale, attivate le zone parcheggio

LeccePrima è in caricamento