Mercoledì, 4 Agosto 2021
Gallipoli

Oltre cento scatti per le donne. Campagna di prevenzione contro la violenza

Nuova iniziativa di sensibilizzazione contro la violenza di genere promossa dalla Comunità San Francesco e il centro Il Melograno con le Pari opportunità e l'Ambito di zona. Concorso fotografico e mostra a fine agosto nel teatro Garibaldi

GALLIPOLI - Uno scatto, e poi altri cento, per immortale l’essenza della donna. E raccontare il suo vissuto quotidiano tra la semplicità autentica del suo mondo variegato e fantasioso e la sua veste poliedrica di madre, figlia, compagna, viaggiatrice e protagonista del suo mondo interiore e delle relazioni con gli altri. Un mondo molto spesso violato e calpestato nel corpo e nello spirito. E intorno al quale si erge inesorabile il muro invalicabile contro ogni forma di violenza e di sopruso. Su tali premesse è stara presentata in questi giorni, presso la sala della biblioteca comunale di Sant’Angelo, l’iniziativa "Donna è: 101 scatti per raccontare una donna”, una campagna di  sensibilizzazione e prevenzione contro la violenza di genere, promossa e realizzata da Sanfra-Comunità San Francesco e il centro antiviolenza “Il Melograno”. Iniziativa che si avvale della fattiva collaborazione con l’Ambito territoriale sociale di Gallipoli, le commissioni Pari opportunità dei comuni di Gallipoli e Racale, la Fidapa di Gallipoli e Cittadinanza attiva - Tribunale dei diritti del malato e la Caritas diocesana gallipolina.

“Un’iniziativa e concorso fotografico voluto fortemente dalla commissione pari opportunità  insieme al Piano d'ambito di zona” spiega Teresa Chianella, presidente della commissione, “anche per dare una continuità al lavoro avviato con l'importante convegno del marzo scorso sulla violenza sulle donne e per continuare a tenere alta l'attenzione su una tematica di fondamentale importanza anche in considerazione della miriade di ragazze giovani che vengono a villeggiare a Gallipoli e nel Salento”.

L’iniziativa si esplica con un contest fotografico fortemente pensato e voluto da Sanfra–Comunità S. Francesco, già impegnata sul territorio gallipolino nel contrasto al fenomeno della violenza di genere attraverso l’attività del Centro antiviolenza “Il Melograno”, con lo scopo di lanciare un messaggio positivo: esaltare attraverso il linguaggio evocativo e immediato, proprio della fotografia, una  figura di donna, nuova, reattiva, desiderosa di riconquistare il suo potenziale interiore  nella sua totale interezza. Il tema del contest, rivolto a tutti gli abitanti della marina di Gallipoli, ma anche agli innumerevoli turisti che la popolano nel periodo estivo, è quello di cogliere, con istantanee fotografiche di donne, una prospettiva che sappia rappresentarle,  nell’essenzialità e semplicità dei loro gesti e vissuti quotidiani.

In sede di presentazione si sono succeduti vari interventi tutti animati da spirito di sentita condivisione.  La responsabile dell’ufficio di Piano di Gallipoli, Maria Caiffa, ha ribadito l’urgenza di intervenire sul fenomeno adottando una  strategia operativa di rete, in grado di convogliare una pluralità di interventi che mirino al  medesimo obiettivo comune: la fuoriuscita della donna dal percorso della violenza attraverso un progetto individualizzato pensato “ad hoc” per ogni donna. La curatrice della campagna di sensibilizzazione, Moira Fusco, ha illustrato le finalità e le modalità di  svolgimento del contest fotografico, ribadendo la necessità di riflettere sulle cause  profonde di un fenomeno dai picchi sempre più allarmanti.

Parole di approvazione all’iniziativa sono state spese anche dall’amministratore unico di Sanfra-Comunità San Francesco, Antonia Cairo, che ha scommesso sull’iniziativa, e  dalla vice sindaco di Gallipoli, Antonella Greco, che, nel sottolineare l’originalità di  “Donna è” e la positività del messaggio proposto, ha espresso il suo orgoglio per la

partecipazione attenta dell’Ambito nella lotta al fenomeno, rimarcando come il recupero della donna vittima di violenza passi attraverso una serie di strategie che, nel puntare al  suo empowerment, sappiano riflettersi in ogni sfera esistenziale: da quella familiare, a  quella sociale e, non da ultimo, a quella lavorativa.

Sono intervenuti anche gli assessori ai servizi sociali dei Comuni di Alezio e Sannicola, rispettivamente Paola De Mitri e Ilenia Petrachi, sottolineando il ruolo ricoperto dalla scuola, quale prima agenzia formativa, nel favorire lo sviluppo e la diffusione dell’educazione di genere. Il bando e il regolamento del contest fotografico sono consultabili sulla home page di face book di “Sanfra Donna è” e sui siti dei comuni dell’Ambito territoriale sociale di Gallipoli (che comprende anche Alezio, Sannicola, Taviano, Tuglie, Alliste, Racale e Melissano). Il bando resterà attivo fino all’8 di agosto. Gli scatti più significativi valutati da una commissione di esperti, daranno vita a una  mostra fotografica, che si terrà dal 25 agosto al 3 settembre, nella sede del teatro Garibaldi di Gallipoli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre cento scatti per le donne. Campagna di prevenzione contro la violenza

LeccePrima è in caricamento