Lunedì, 2 Agosto 2021
Gallipoli

Conserva quindici chili di seppie nel sacco rifiuti. Denunciato ristoratore

Proseguono i controlli dei militari di Gallipoli e del personale del Nas nei ristoranti. Un esercente è stato denunciato per aver conservato senza protezione il pesce. Un secondo titolare dovrà pagare una sanzione di 2mila euro

Il pesce rinvenuto dai carabinieri del Nas

GALLIPOLI - Il sacco in plastica, di colore nero, del tipo normalmente utilizzato per la raccolta dei rifiuti, conteneva seppie congelate, lasciate sfuse, senza una confezione idonea. Lo hanno rinvenuto in un congelatore a pozzetto, i carabinieri della compagnia di Gallipoli, assieme ai colleghi del Nas di Lecce, durante i controlli nei ristoranti della zona, nella serata di giovedì.

I militari dell'Arma hanno denunciato in stato di libertà un ristoratore, per aver conservato prodotti ittici a diretto contatto con contenitori non per alimenti, ma destinati ad ospitare i rifiuti solidi urbani. Accanto al primo quantitativo di pesce, inoltre, gli uomini in divisa hanno rintracciato anche un secondo contenitore, sempre un sacchetto, con all'interno altre seppie. a finire nelle mani degli inquirenti, un totale di quindici chilogrammi, sottoposti a sequestro.

In una seconda trattoria, inoltre, sono state riscontrate ulteriori anomalie, anche dovute all'assenza del manuale di autocontrollo "Haccp", la certificazione igienica a tutela di eventuali rischi di contagio alimentare. Il proprietario dell'esercizio non è stato trovato in regola con l'aggiornamento dei documenti, incappando in una sanzione amministrativa di duemila euro, e la successiva segnalazione all'autorità competente. Nei prossimi giorni, intanto, continueranno incessantemente le ispezioni dei militari, per prevenire e reprimere le violazioni in materia di sicurezza alimentare.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conserva quindici chili di seppie nel sacco rifiuti. Denunciato ristoratore

LeccePrima è in caricamento