Gallipoli Via Varese

Alloggio occupato dopo il ricovero. Sgombero pacifico degli abusivi

Dopo le denunce dei familiari del pensionato ricoverato in ospedale per un trattamento sanitario e il sequestro preventivo dell'abitazione di via Varese, oggi l'esecuzione dello sgombero. Gli occupanti hanno "liberato" l'abitazione

La palazzina in cui è avvenuto lo sgombero

GALLIPOLI – Dopo il clamore e le denunce, arriva lo sgombero. Pacifico e senza alcuna resistenza o problematica eccessiva di ordine pubblico. Sotto la stretta sorveglianza degli agenti della municipale e il rinforzo garantito dal commissariato di polizia di via Lazzari. Torna libero, o quasi, l’alloggio popolare della palazzina di via Varese, occupato qualche giorno addietro da alcuni abusivi che, dopo il ricovero in ospedale per un trattamento sanitario del legittimo assegnatario, avevano forzato la porta d’ingresso e si erano “stabiliti” nell’appartamento. La solita questione legata alle occupazioni abusive e all’emergenza abitativa che in questi giorni in terra gallipolina (ma si tratta di altre vicende non legate a questo fatto specifico) interessa anche altri nove nuclei familiari che sono destinatari di provvedimenti di sgombero da parte del Tribunale di Lecce.SDC10008-2

Questa mattina invece, poco dopo le 8, le forze dell’ordine si sono presentate presso la palazzina dello Iacp, al civico 14 di via Varese per effettuare le operazioni di sgombero dell’appartamento al pian terreno che nel frattempo, su disposizione dell’autorità giudiziaria, era stato sottoposto a sequestro preventivo. Il comando dei vigili aveva l’incombenza di far eseguire lo sgombero dell’immobile disposto dal giudice e  che come detto si è svolto senza eccessivi problemi, visto che le occupanti, seguendo anche le direttive del proprio legale, l’avvocato Fabrizio Ferilli, hanno deciso di abbandonare l’abitazione per non peggiorare la loro posizione. Ma continuando a rivendicare nel contempo il “diritto” ad avere un nuovo alloggio.

Si è conclusa quindi per il meglio dunque per M.C., il 74enne che da oltre trent’anni occupa in qualità di legittimo assegnatario l’alloggio popolare di via Varese. In queste ore l’anziano, seguito e aiutato anche dai servizi sociali per la sua disabilità, sarà dimesso dall’ospedale di Galatina dove era stato ricoverato la scorsa settimana per un trattamento sanitario. E potrà far ritorno nel suo alloggio che poco dopo il suo ricovero era stato invece occupato dagli abusivi. La situazione dopo alcuni giorni di tribolazione è stata risolta in seguito alle denunce per furto e occupazione abusiva formulate dai familiari del pensionato assistiti dal legale Francesco Zacà a cui hanno fatto seguito i provvedimenti dell’autorità giudiziaria.                          

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alloggio occupato dopo il ricovero. Sgombero pacifico degli abusivi

LeccePrima è in caricamento