Domenica, 25 Luglio 2021
Gallipoli

Errico guarda al nuovo anno: “Legalità e turismo, le mie sfide del 2014”

Dopo un anno a dir poco impegnativo il sindaco ionico pronto a tirare le somme dell'attività amministrativa e rilanciare progetti e programmi "condivisi". Si guarda a turismo e rispetto delle regole. Novità per verde e centro storico

GALLIPOLI – Un anno di attività amministrativa sul quale presto sarà reso noto il relativo report e uno sguardo, per ora generico e metodologico, sull’immediato futuro. L’amministrazione comunale di Gallipoli, guidata dal sindaco Francesco Errico, saluta il nuovo anno rilanciando impegno e cooperazione per affrontare da vicino le problematiche e puntare a nuove progettualità. Anche se le problematiche sul campo sono all’ordine del giorno. Ma sulle quali la solo critica non operosa non può portare a soluzioni e propositi concreti. Ed è proprio il primo cittadino Errico, nel rivolgere gli auguri all’intera cittadinanza, a fare il punto sull’azione amministrativa dell’anno appena congedato e a riproporre e rilanciare, con piglio e incisività, a suo dire, il proseguo dell’attività del governo cittadino per il 2014.      

“Voglio porgere prima di tutto un sincero augurio a tutta la cittadinanza” esordisce il primo cittadino di Gallipoli, “per un nuovo anno sereno che segni una svolta per la crescita economica e sociale e porti benefici a tutti. Ci auguriamo che la vita in questa città possa essere sempre migliore. Non possiamo non riconoscere la difficile condizione economica in cui l’intero paese si trova, ma possiamo affermare che ci siamo impegnati al meglio per cercare di superare questo momento, nei limiti strettissimi cui i Comuni sono sottoposti, visto che tante sono le richieste e le esigenze e spesso pochissime le risorse. Proprio da questa complicata situazione abbiamo compreso” aggiunge Errico, “che per emergere è necessario attuare un nuovo modus operandi che si avvalga di una collaborazione attiva e partecipativa e attinga alle competenze  e alle esperienze locali, e soprattutto a tutti i nostri giovani che dimostrano di avere grandi qualità, per una progettazione di ampio respiro. Così come già dimostrato, solo per fare qualche esempio, con eventi quali il Carnevale, il cartellone delle manifestazioni pasquali ed estive, la Settimana della Cultura del Mare, la Notte bianca. Il modello del successo per la Gallipoli che vogliamo sono quindi cooperazione, associazionismo e partecipazione”.

Da tali premesse e valutazioni parte anche la nuova azione amministrativa annunciata dal sindaco ionico senza perdere di vista la bussola che fino ad ora ha orientato l’attività della giunta e della maggioranza di governo incentrata su azioni mirate “al rilancio dell’economia cittadina e alla soluzione di alcune problematiche, senza trascurare l’attenzione al sociale e alle fasce più deboli della popolazione”. E per il nuovo anno l’impegno pregresso anche nell’ascolto degli attori locali ha fornito, secondo quanto rende noto il sindaco Errico,  un quadro ancora più completo di quanto ci sia da fare per la città e ha permesso di stabilire delle linee guida per il futuro guardando alle persone, al dialogo, alla concretezza e alla legalità “Faremo quanto nelle nostre possibilità” annuncia Errico, “per sostenere le economie locali, dare nuova linfa al commercio e alleggerire i pesi delle famiglie ed essere vicini alle fasce più svantaggiate, anche grazie all’apporto e alla collaborazione con le commissioni Pari opportunità e Consulta civica”.

Ed entrando, ma non troppo, nello specifico dell’attività amministrativa, aggiunge: “Tra le priorità ci sono sicuramente le tematiche della legalità, trasparenza e della prossima stagione estiva.  Sappiamo bene tutti” sottolinea Errico, “quanto il turismo possa dare all’intero indotto cittadino e per questo abbiamo già avviato una serie di incontri con gli operatori per garantire una stagione che offra qualità, fruibilità e sicurezza. Stabiliremo ancora una volta  regole chiare e condivise e principi vincolanti validi per tutti”. Dal turismo all’attenzione per il verde pubblico e il decoro urbano, tematiche sempre più pungolate dagli stessi cittadini e da segnalazioni. “Un’offerta turistica di alto livello non può prescindere dall’immagine di una città pulita e ordinata” ammette il primo cittadino, “e da uno sviluppo sostenibile. Saranno implementate le opere di riqualificazione del verde pubblico valorizzando tutte le aree presenti che diventeranno dei polmoni verdi fruibili da tutti i cittadini”. Il nuovo anno, a quanto riferito da palazzo Balsamo, sarà decisivo per una serie di interventi e opere pubbliche già programmate e per la progettazione di nuovi progetti di riqualificazione del tessuto urbano. E poi ancora saranno valorizzati sia il centro storico, quanto corso Roma e il lungomare Galilei.  “Anche nel caso di nuove opere pubbliche” dice ancora Errico “auspichiamo che gli appalti vengano assegnati a ditte gallipoline creando così sviluppo e crescita per l’intera comunità”. Infine un pensiero va anche alla politica locale in maniera indistinta e che per il sindaco Errico “non deve essere solo fucina di pretestuose e dannose polemiche e accuse, ma fondarsi anche su una critica e un confronto costruttivo per sviluppare una nuova idea di cittadinanza”. L’augurio e l’auspicio finale secondo il “verbo” del primo cittadino è quello “di costruire tutti insieme una città vivibile, di grandi vedute, in cui le soluzioni non siano rappresentate solo dal sacrificio dei cittadini, ma da un percorso comune che persegua il benessere di tutti. Una città che sappia sfruttare il grande patrimonio umano, culturale e naturale per diventare sempre di più un punto di riferimento per il turismo internazionale”. E per far questo l’amministrazione comunale gallipolina assicura di “essere già a lavoro” senza soluzione di continuità.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Errico guarda al nuovo anno: “Legalità e turismo, le mie sfide del 2014”

LeccePrima è in caricamento