menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto scattata a Baia Verde, Gallipoli.

Una foto scattata a Baia Verde, Gallipoli.

Ronde annunciate a Gallipoli, il sindaco avvisa Forza Nuova e Casapound

I due movimenti di estrema destra hanno organizzato iniziative per la sicurezza. Ma il primo cittadino non ci sta: "Nessuna autorizzazione"

GALLIPOLI – Non esiste alcuna autorizzazione del Comune allo svolgimento di ronde e presidi per la sicurezza urbana. Il sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva, non usa giri di parole e anzi suggerisce a Forza Nuova e Casapound Italia, che hanno promosso a partire da domani una serie di iniziative, di “non procedere nell’illecito”.

Il primo movimento ha convocato delle “passeggiate per la sicurezza”, il secondo organizzato per domani in zona Baia Verde un presidio, a partire dalla 19 che comunque risulterebbe consentito dal questore di Lecce. “Stigmatizzare furti, spaccio e violenza non è una difesa – ha commentato il primo cittadino -, è solo un modo per diffondere un sentimento di paura e inneggiare a una cultura dell’odio; due termini, ovvero quello di cultura e quello di odio, che fanno rabbrividire solo nel vederli accostati. A distanza di ottanta anni da uno dei capitoli peggiori della storia italiana, mi dissocio e condanno fortemente questo diffondere il virus della violenza: al razzismo, alla discriminazione, alla condanna facile si risponde solo con più umanità”.

Minerva ribadisce, in conclusione, la totale estraneità dell’ente comunale: “Sarebbe diverso qualora si trattasse solo di un banchetto politico o di un semplice manifesto, un altro paio di maniche è l’organizzazione di ronde. Il controllo spetta agli organi competenti e alle forze dell’ordine, non certo ai cittadini volontari paladini della giustizia". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento