Gallipoli Gallipoli

Sopralluogo di Aprea al depuratore. Aqp assicura: “Potenziamento entro ottobre”

Il commissario e il vicepresidente dell'acquedotto in vista nell'impianto di via Scalelle. Fondi per la fogna e valutazioni sulla condotta a mare

GALLIPOLI  - Una visita congiunta nella mattinata di ieri da parte del commissario straordinario Guido Aprea e del vicepresidente dell’acquedotto pugliese, Lorenzo De Santis, presso il depuratore consortile di Gallipoli al servizio delle marine e anche delle comunità limitrofe di Alezio, Sannicola e Tuglie). Il sopralluogo presso l'impianto di via Scalelle si è reso necessario per valutare da vicino, da parte della gestione commissariale cittadina, le funzionalità e le eventuali criticità che da tempo vengono segnalate e lamentate anche dagli operatori turistici danneggiati dallo scarico a mare sottocosta del litorale di Torre Sabea. E qui i responsabili di Aqp e della società di gestione della Pura depurazione hanno nuovamente sottolineato una funzionalità a livelli elevati della piattaforma consortile gallipolina che la rendono, a detta dei  tecnici e dirigenti Aqp, “tra i migliori presenti sul territorio regionale”.

Proprio il numero due di acquedotto pugliese, De Santis, ha potuto preannunciare al commissario Aprea che l'azienda ha in serbo di implementare i propri sforzi e la propria attenzione per la cittadina ionica. Per  questo, oltre ai normali interventi manutentivi, si è fatto riferimento alla messa in cantiere dei 4 milioni e 950mila euro per il potenziamento del depuratore, i cui lavori dovrebbero ultimarsi per il prossimo mese di ottobre. Ma c’è di più visto che nell’ambito dei fondi legati al programma Fesr 2014-2020, l’acquedotto ha già predisposto il progetto preliminare per  l’estensione della rete idrica e fognante per un valore di 6 milioni di euro (va in questo caso attivata la progettazione definitiva).

Infine  sempre Aqp ha ribadito l’intenzione di  verificare e studiare la fattibilità per la  realizzazione della condotta sottomarina a servizio dell’impianto per il recapito finale dei reflui, per un  valore di 5 milioni di euro: in questo caso bisogna affidare lo studio  meteo marino e reperire il finanziamento. “Ringrazio il vicepresidente  ed i vertici di Aqp” commenta a margine del sopralluogo il commissario Aprea, “tanto per la sensibilità  dimostrata nei confronti di Gallipoli, come ben testimoniato all’impegno nel dare risposte serie e compiute per tutto il comparto idrico  urbano. Sono interventi che senza dubbio andranno a migliorare, in modo  sensibile, la qualità dei servizi a favore dei cittadini, che resta un  argomento a cui questa gestione commissariale è stata particolarmente attenta, sin dal suo insediamento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sopralluogo di Aprea al depuratore. Aqp assicura: “Potenziamento entro ottobre”

LeccePrima è in caricamento