Sabato, 12 Giugno 2021
Gallipoli

Cartelle esattoriali: sospesa una da 2 milioni di euro, annullata un'altra per la Tares

La Seconda sezione della Commissione tributaria provinciale ha accolto la richiesta per conto di un istituto di vigilanza in stato di crisi. Disposto anche un annullamento in favore di un albergo chiamato a versare quasi 86mila euro di tassa sui rifiuti

LECCE – La Seconda sezione della Commissione tributaria provinciale di Lecce ha accolto la richiesta di sospensiva dell’avvocato Maurizio Villani relativa ad una cartella esattoriale di quasi 2milioni di euro, notificata ad un istituto di vigilanza.

I giudici hanno accolto le eccezioni del legale riguardanti la firma apposta da un funzionario privo della qualifica di dirigente, il difetto assoluto di motivazione, ma anche l’annullamento delle sanzioni amministrative per lo stato di crisi della società e quindi l’applicazione dell’esimente della forza maggiore.

La medesima sezione dell’organismo tributario ha annullato la cartella esattoriale di quasi 86mila euro della Tares, riferita al 2013 e notificata ad un noto albergo del litorale gallipolino. In pratica è stato disapplicato il regolamento del 1999 che ha introdotto il cosiddetto metodo normalizzato per il calcolo della tassa, perché totalmente immotivato in quanto costruito con formule matematiche incomprensibili e ingiustificate, perché non tiene conto degli effettivi costi sostenuti dai Comuni che peraltro li devono dimostrare con documentazione inoppugnabile.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cartelle esattoriali: sospesa una da 2 milioni di euro, annullata un'altra per la Tares

LeccePrima è in caricamento