Notizie da Gallipoli

Musica d’autore al “Garibaldi”. Conversazione e concerto del maestro Andrea Padova

Un doppio appuntamento domani dalle 17 al teatro Garibaldi di Gallipoli con il pianista e compositore Andrea Padova impegnato in una conversazione al pianoforte e in un suggestivo concerto. L'appuntamento legato al cartellone Shurhùq 2015

Andrea Padova

GALLIPOLI - Un doppio e suggestivo appuntamento con la musica d’autore al teatro Garibaldi di Gallipoli in programma nel pomeriggio e nella serata di domani (rispettivamente alle 17 e alle 21) con la presenza del maestro Andrea Padova. Un doppio appuntamento di primavera curato dall’associazione culturale Siroco Vo.g.liamo a SudEst e che si inserisce nella cornice della terza edizione delle fortunate masterclasses “Shurhùq MasterMusic-Città di Gallipoli” promossa anche in collaborazione con la locale Pro loco e il patrocinio del Comune. Dopo alcuni anni il pianista e compositore Andrea Padova torna quindi ad esibirsi a tutto tondo in quel di Gallipoli. Nel pomeriggio con una preziosa opportunità di lezione all'ascolto.

E la sera con un concerto con musiche da Scarlatti ai Negramaro, passando per le suggestioni di Chopin e Liszt e l'assaggio fresco e suadente di alcune delle sue ultime pubblicazioni. L’appuntamento pomeridiano è con la conversazione al pianoforte “Lo spazio tra le note” (silenzi e risonanze nella musica per pianoforte da Bach ai contemporanei), mentre il concerto delle 21, sempre nello scenario del teatro gallipolino del centro storico, s’intitola “Giochi, esercizi e ballads da Scarlatti ai Negramaro”. Si tratta del secondo evento del cartellone Shurhùq 2015 curato dal presidente del sodalizio culturale Salvo Ferraro e con la direzione artistica di Mariarita Schirosi e l’organizzazione di Irene Barone.     

Avvalendosi della prestigiosa presenza del maestro Andrea Padova, interprete, compositore tra i più grandi pianisti contemporanei e docente presso il Conservatorio di Parma, l’appuntamento è rivolto ai musicisti tutti, a docenti e studenti di scuole secondarie di primo grado ad indirizzo strumentale e licei musicali, del Conservatorio, delle scuole di musica e degli iscritti alla facoltà di Conservazione dei Beni musicali che potranno approfondire le peculiarità espressive.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nonché ad una platea studentesca più allargata che potrà cogliere spunti di riflessione sul tema dell’evoluzione stilistica nel corso dei secoli e ad un pubblico di appassionati cultori che vorrà affinare le proprie sensibilità e capacità di ascolto. Dato l’alto valore formativo e culturale degli eventi, è stato stabilito un ingresso di 10 euro (ridotto 8euro per gli studenti) per la Conversazione al pianoforte,  e ingresso unico di 10 euro per il concerto. Ingresso abbinato ai due eventi 18 euro (ridotto 16 euro per gli studenti).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento