Notizie da Gallipoli

Spiaggia libera con servizi a Baia Verde. Il Tar conferma l’aggiudicazione

Respinti tre ricorsi dei concorrenti esclusi dalla gara finita anche sotto la lente della procura. Legittimate le procedure del Comune

Litorale di Baia Verde.

GALLIPOLI – I giudici amministravi hanno legittimato le procedure di assegnazione da parte del Comune di Gallipoli della concessione demaniale alla Xbeach srl per la gestione della prima spiaggia libera con servizi sul litorale della Baia Verde prevista nel Piano delle coste adottato.

Le procedure di valutazione e comparazione dell’amministrazione comunale e della commissione tecnica incaricata per l’assegnazione della concessione demaniale sono quindi state considerate corrette. E’ quanto stabiliscono tre sentenze (in forma semplificata) emesse dei giudici della prima sezione del Tar di Lecce che nei giorni scorsi hanno rigettato e ritenuto irricevibili altrettanti ricorsi presentati dalle società partecipanti all’avviso di gara dell’ottobre del 2016 ed escluse dall’assegnazione della concessione in conclusione del relativo iter comparativo.

A muovere rilievi ed eccezioni sulle procedure di gara, sulle valutazioni e i punteggi finali assegnati dalla commissione comunale sono stati, tramite i propri legali, altri tre aspiranti concorrenti alla concessione: La Totem Arts srl, Luigi Cavalera, e Mario De Nuzzo della società “Higreen Power srl” che per prima aveva dato avvio all’iter in seguito alla richiesta di rilascio della concessione per sei anni (per l’allestimento di una spiaggia libera con servizi, per complessivi 2.700 metri quadri), avanzata il 20 ottobre del 2016 presso l’ufficio Demanio. Con la pubblicazione del relativo “rende noto” del 2 dicembre di quell’anno, si era dato il via libera alla gara pubblica concedendo un termine iniziale di novanta giorni per presentare domande concorrenti, poi prorogati di ulteriori trenta giorni con un provvedimento del dirigente di settore. Al termine della procedura di gara, nell’estate scorsa, la concessione per allestire la spiaggia libera con servizi tra le porzioni di litorale destinate a tale uso nelle prescrizioni del piano della coste comunale (nel caso specifico nel tratto sabbioso che insiste all’altezza della prima entrata della marina della Baia Verde), è stata assegnata alla Xbeach srl.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da qui dopo una serie di esposti e segnalazioni anche in Procura da parte dell’imprenditore De Nuzzo, che ha chiesto espressamente di accendere un faro sull’intera procedura amministrativa, si sono susseguiti anche i ricorsi amministrativi per bloccare la concessione e invalidare gli atti adottati dal Comune. Ma i giudici amministrati hanno per ora legittimato tanto le procedure quanto l’esito dell’assegnazione, sposando anche le tesi difensive del Comune difeso dal legale Maximiliano Della Rocca. In piedi resta comunque un quarto ricorso presentato da una quarta partecipante alla gara, Dalila Perrone (intervenuta anche con un ricorso incidentale nel giudizio tra Luigi Cavalera contro Comune e gli altri concorrenti) che ancora deve essere discusso dai giudici amministrativi. Ma il Tar ha già rigettato, ritenendole infondate, le censure degli altri tre ricorrenti che lamentavano di non essere stati notiziati della proroga dei termini per la presentazione delle domande, sia della mancata indicazione dei parametri di selezione delle offerte, che dei presunti errori della commissione nell’attribuzione dei punteggi. Il responso del Tar conferma invece il lavoro della commissione e la regolarità dell’atto di assegnazione da parte del Comune del titolo concessorio alla società aggiudicataria della Xbeach srl.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento