Gallipoli

Stabili le condizioni del 40enne colto da malore. Aveva bevuto birra ghiacciata

L’uomo di origini statunitensi è ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Gallipoli. Soccorsi difficoltosi per il cantiere

Foto di repertorio

GALLIPOLI – Sono stazionarie, con lievi margini anche di miglioramento, anche se la prognosi resta rigorosamente riservata le condizioni di P.C.W. il 40enne di origini statunitensi che nel pomeriggio di ieri ha accusato un malore sul litorale della Baia Verde ed è stato soccorso, non senza difficoltà, da un bagnino di un lido vicino e dal personale del 118. L’uomo è ancora ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Sacro Cuore di Gesù e attenzionato dai medici che ieri lo hanno tenuto in coma farmacologico a causa di una sindrome da annegamento dopo i primi e provvidenziali soccorsi praticati in spiaggia. L’uomo è giunto in ospedale nel tardo pomeriggio di ieri dopo che sul tratto della spiaggia libera, a ridosso della seconda entrata della marina della Baia Verde del litorale sud di Gallipoli (interessata dallo sbarramento dei lavori di riqualificazione del tratto stradale che conduce verso il Canale dei Samari) ha rischiato seriamente di perdere la vita dopo aver accusato un malore appena entrato in acqua.

Secondo i primi dettagli appresi dal personale medico e sanitario e da alcune testimonianze delle persone presenti in spiaggia sembra che il 40enne, che era accompagnato da un amico, avesse bevuto una birra ghiacciata prima di avviarsi verso la battigia intenzionato ad entrare a fare un bagno. Da lì a poco, colto evidentemente da un malore, è caduto in acqua, non lontano dalla riva. Il suo corpo è stato visto adagiato in mare, con la testa che emergeva e ricadeva ripetutamente a fondo, dalla spiaggia, ed è scattato subito l’allarme. Tra i primi ad intervenire un bagnino di uno dei lidi privati della zona, per altro non in servizio, che senza indugio, e poi aiutato da altri colleghi e bagnanti, si è  gettato in acqua ed ha raggiunto l’uomo riportandolo sulla battigia prestando le prime e importanti manovre di rianimazione.

Allertato anche il servizio di emergenza del 118 con un’ambulanza giunta dal vicino ospedale, ma che ha incontrato non poche difficoltà a raggiungere la zona dove si trovava il bagnante a causa dello sbarramento della litoranea e di un mezzo utilizzato per i lavori lasciato sul posto. L’intervento di alcune persone presenti, che sono riuscite ad aprire un varco tra le barriere e a spostare il rullo che ostruiva la strada, ha consentito di far transitare l’ambulanza e completare le operazioni. L’uomo dopo essere stato adeguatamente soccorso e stabilizzato dal medico e dai sanitari del 118 è stato trasportato in codice rosso presso il Sacro Cuore di Gesù dov’è tutt’ora ricoverato presso l’unità di Rianimazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stabili le condizioni del 40enne colto da malore. Aveva bevuto birra ghiacciata

LeccePrima è in caricamento