menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strappo estivo nella giunta Minerva. L’assessore Piccinno presenta le dimissioni

Protocollata pochi minuti fa una lettera con la quale l’assessore al Turismo e commercio ha comunicato al sindaco la scelta di rimettere le deleghe. “Troppe divergenze, meglio lasciare”

GALLIPOLI – Strappo estivo nella giunta comunale di Palazzo Balsamo e questa mattina, di buon ora, il sindaco Stefano Minerva ha ricevuto la formale richiesta di dimissioni dell’assessore alla creatività con delega al Turismo e al commercio, Emanuele Piccinno. Con una nota protocollata pochi minuti fa infatti l’esponente politico dell’Udc, tra i protagonisti della vittoria elettorale del 2016 della coalizione Pd-Udc e civiche a sostegno dell’attuale primo cittadino, ha comunicato allo stesso sindaco Stefano Minerva, al presidente dell’assise comunale Rosario Solidoro e al segretario comunale Giancarlo Ria la sua decisione di rimettere le sue deleghe assessorili abbandonando di fatto l’incarico nell’esecutivo.

Una decisione che sarebbe maturata a seguito di alcune divergenze di vedute e di metodo in alcune scelte amministrative e soprattutto da comportamenti e frizioni nella reciproca collaborazione  che ha visto deteriorarsi il rapporto di fiducia tra Minerva e Piccinno e anche con una parte recalcitrante dei gruppi di maggioranza. Una scelta al momento posta la vaglio del primo cittadino che dovrà decidere se accogliere le dimissioni, o tentare anche una sorta di chiarimento interno, e che lo stesso Piccinno demanda alla sfera personale e che non muta al momento la posizione di sostegno del gruppo politico dell’Udc all’attuale maggioranza. Nelle prossime ore si potranno capire le ripercussioni di questa decisione e gli eventuali nuovi scenari politici in seno alla giunta comunale.

“Dopo due anni di intenso e proficuo lavoro insieme, di progetti condivisi e di realizzazioni importanti, con la presente sono a rassegnare formalmente le mie dimissioni dalla carica assessorile, da te affidatami” si legge nella nota protocollata questa mattima, “sin dall’inizio ho accettato il delicato compito conferitomi con forte senso di responsabilità. Ho cercato di svolgere il mandato con tenacia, umiltà e correttezza, mettendo a disposizione dell’intera comunità le mie competenze, il mio tempo e non solo, sottraendole sempre al mio impegno professionale e spesso anche alla mia famiglia. Nuove situazioni, nuovi comportamenti, evidentemente nuovi scenari o scelte comportamentali non facilmente comprensibili, mi spingono a prendere la gravosa decisione di restituire, con qualche rimpianto, la delega affidatami” esplicita Piccinno, “non nego il dispiacere di questa mia scelta, e la delusa convinzione che conservavo di completare questa esperienza e percorso con i miei colleghi di maggioranza, ma evidentemente modi differenti di vedere e concepire la collaborazione ed il lavoro da svolgere non mi permettono più di proseguire oltre.  Ringrazio il mio partito, le mie consigliere di riferimento, i dirigenti e tutti i dipendenti comunali, in particolare quelli dei miei settori di competenza, per la disponibilità ed il supporto offertomi durante il mio mandato: il loro lavoro è una vera risorsa per la nostra comunità.  Ringraziandoti per aver condiviso con me l’onore e la possibilità di potermi mettere al servizio della mia città” conclude l’assessore dimissionario, “senza interesse alcuno che non fosse il bene della città stessa, auguro a te ed all’intera amministrazione, buon lavoro! Ad maiora”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento