Lunedì, 2 Agosto 2021
Gallipoli

Taxi sociale e mezzi elettrici per la città. Servono click per accelerare

L'idea progettuale dell'associazione Emys partecipa al bando nazionale legato al gruppo Edison per la promozione della mobilità sociale ed ecosostenibile. In dotazione auto e quattro eco-cabs. Necessario aumentare voti per il concorso

GALLIPOLI – Mezzi ecocompatibili per spostarsi tra le vie e il litorale di Gallipoli. Un modo comodo per disimpegnarsi tra i meandri della città bella. Con la doppia finalità di fornire un ulteriore servizio di trasporto per le persone meno abbienti, ma anche per i turisti, e per combattere inquinamento e traffico caos. E con ricadute anche sotto il profilo occupazionale. Il progetto si chiama “Easy Mobility-un nuovo modo di vivere Gallipoli” ed è un’iniziativa per promuovere la mobilità facile e la conoscenza della città attraverso l’utilizzo dei mezzi di trasporto ecosostenibili unici per spostarsi ad “impatto zero”. Il tutto potrebbe realizzarsi in breve tempo se andrà a buon fine la partecipazione al bando nazionale di sostegno alle iniziative innovative e creative per lo sviluppo sociale e culturale delle città.

E per aver chance concrete è però necessario condividere e votare l’iniziativa collegandosi sul sito www.edisonstart.it, dove si potranno conoscere tutti i dettagli del progetto in gara, o attraverso i link inviati via email o tramite il profilo facebook dell’associazione Emys. Si tratta di un concorso di idee e di progettazione della compagnia Edison al quale la città di Gallipoli prende parte su iniziativa della stessa associazione Emys, una costola del laboratorio urbano Liberal’Arte che ha sede nell’ex chiostro di San Domenico lungo la riviera della città vecchia. Tenendo conto della necessità del riassetto organizzativo del settore della mobilità per la città bella, con il buon esito del progetto in itinere, si potrebbe dotare in tempi rapidi il territorio urbano di un “taxi sociale” e di quattro eco-cabs elettrici capaci di smaltire il traffico cittadino, offrire un servizio di accompagnamento e assistenza sociale, nonché proporre un’offerta turistica ecosostenibile singolare per scoprire i vicoli ed i luoghi più suggestivi della città da prospettive insolite ed originali. L’idea amalgamata dall’associazione Emys riguarda in particolare il settore della mobilità sostenibile ed il miglioramento delle condizioni di vita, soprattutto di chi abita e visita il centro storico gallipolino.

Tra gli obiettivi perseguiti quello di fornire un servizio di assistenza alla mobilità per utenti in condizioni di disagio socio-economico che non siano in grado di provvedere autonomamente agli spostamenti quotidiani, fornendo anche aiuto nel disbrigo di pratiche amministrative e tutoraggio nella gestione delle relazioni con i principali referenti istituzionali in un’ottica di integrazione territoriale e sociale. E in più offrire ai turisti, in visita ambientale e culturale nel centro storico, un’esperienza facile, divertente e sostenibile per scoprire in modo originale le peculiarità della città e delle marine. Per concretizzare il progetto, e cambiare marcia, è ora necessario accelerare a colpi di click (poco più di una cinquantina quelli già accreditati) seguendo le direttrice del link. Sarà chiesta la registrazione sul sito, ma è possibile accedere anche in maniera veloce e semplice tramite il proprio account di facebook.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taxi sociale e mezzi elettrici per la città. Servono click per accelerare

LeccePrima è in caricamento