Notizie da Gallipoli

Tende da campo e soccorso di militari feriti. Simulazioni ed interventi

I volontari della protezione civile Cir e l'associazione softair Macv Sog hanno portato a termine un'esercitazione in pineta

GALLIPOLI – Una forza che cresce e si addestra per affrontare ogni situazione di emergenza quella dei volontari della protezione civile del centro intervento radio di Gallipoli. Nel week end appena trascorso il sodalizio ha allestito delle tende da campo, simulato interventi anche notturni e soccorsi a militari feriti e sanguinanti. Uno scenario tipico dei terreni di battaglia e delle operazioni degli ospedali da campo approntati nelle situazioni estreme. Il tutto è stato ricostruito per portare a termine una nuova esercitazione di protezione civile tra i boschi e le pinete di Gallipoli. Tra sabato e domenica infatti i volontari della protezione civile Cir, guidati dal presidente Salvatore Coppola, hanno organizzato una esercitazione di soccorso, presidio e  protezione civile nella zona della pineta di via Perugia, in collaborazione anche con l’associazione softair Macv/Sog di Gallipoli. Nella due giorni di attività sono stati simulati diversi scenari di soccorso e di emergenza. 

Nell’ambito dell’esercitazione sono stati impegnati circa una trentina di volontari della sezione del Centro intervento radio della sede di via Cagliari che sono stati coinvolti nelle simulazioni tattiche militari, ma anche impegnati nelle tradizionali simulazioni di soccorso d’emergenza nei vari settori legati al rischio idrogeologico, alla ricerca di persone disperse, e dell’antincendio boschivo. Nell’area del sottobosco ricadente nella pineta della periferia cittadina sono state montate due tende da campo, all'interno delle quali sono state predisposte una sala radio, una segreteria ed una sala sanitaria per ospitare i feriti e traumatizzati, ed è stata predisposta l’illuminazione per fronteggiare l’oscurità.

Le squadre della protezione civile Cir di Gallipoli più volte durante l'anno svolgono questo tipo di esercitazioni con l'intento di formare al meglio gli operatori che andranno a trovarsi in situazioni di emergenza. Prezioso il loro supporto, anche recente, nella gestione dell’emergenza relativa agli sbarchi dei migranti, degli incendi boschivi e nell’area del parco naturale, durante le ondate di maltempo, e l’invio di unità d’intervento nelle zone colpite da calamità naturali come il terremoto di Amatrice. Anche in questa occasione il presidente Coppola e il consiglio direttivo dell'associazione hanno ringraziato tutti i soci per la disponibilità dimostrata nelle giornate di addestramento sacrificando anche famiglia e impegni personali. Alla fase preliminare ed organizzativa delle esercitazioni preso la sede di via Cagliari hanno presenziato anche il sindaco Stefano Minerva e l’assessore comunale Cosimo Alemanno. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento