Notizie da Gallipoli

La sede Inps non sarà chiusa. Possibile trasferimento nel centro storico

Questa mattina vertice tra Aprea e il direttore regionale dell’agenzia Di Monde. Sopralluogo per verificare l’idoneità di Palazzo Balsamo

GALLIPOLI – La sede territoriale dell’Inps di Gallipoli non sarà chiusa ma solo trasferita nel centro storico e troverà dimora nei locali messi a disposizione dal Comune. Un vertice tra il commissario straordinario Guido Aprea e il direttore regionale dell’Inps, Giovanni Di Monde, si è svolto questa mattina per discutere del futuro della sede dell’istituto di previdenza a rischio di soppressione.

Dopo l’allarme già partito un paio di anni addietro e con il recente incontro in Comune promosso da partiti e movimenti civici (Sel e Gallipoli Futura in particolare) per bloccare le previsioni di ridimensionamento dell’agenzia gallipolina di via Alfieri, il vice prefetto Aprea si è attivato per porre in essere ogni soluzione utile per consentire alla città e ai paesi dell’hinterland di continuare ad usufruire dei servizi dell’istituto previdenziale. A tale scopo oggi era in programma la visita ufficiale del direttore regionale dell'Inps, Giovanni Di Monde, finalizzata a valutare le soluzioni tecniche ed operative per consentire il mantenimento dell'agenzia presso il territorio di Gallipoli.

Il numero uno regionale dell'istituto di previdenza sociale, accompagnato dall'ingegnere Michele Porcelli e dalla direttrice provinciale, Rosanna Levari, è stato ricevuto dal commissario straordinario, Guido Aprea e dopo l’incontro si è svolto un sopralluogo tecnico nella struttura comunale che dovrebbe ospitare i nuovi uffici, vale a dire la casa municipale di Palazzo Balsamo. Il vice prefetto Aprea ha manifestato la “volontà piena e ferma del Comune di Gallipoli di mantenere l'agenzia Inps nel proprio territorio”, garantendo per questo, conseguentemente, ogni collaborazione utile e la massima disponibilità per ottenere il raggiungimento di tale obiettivo che consentirebbe di continuare a rendere operativa la permanenza di un servizio particolarmente importante per l'utenza, non solo di Gallipoli ma anche dell'hinterland. “Mi preme ringraziare il dottor Di Monde e gli altri dirigenti dell'Inps che sono venuti quest'oggi a Gallipoli” commenta Aprea, “per la disponibilità manifestata e per la collaborazione che stanno fattivamente dimostrando per raggiungere un risultato sicuramente positivo ed importante per questa comunità cittadina”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’incontro odierno va dunque nella direzione sperata di scongiurare il ridimensionamento della sede decentrata dell’Inps che dovrà essere solo trasferita dall’attuale e onerosa sede di via Alfieri nell’ambito della nuova sede valutata idonea nell’ambito del palazzo comunale. Alle sollecitazioni di Aprea e alle richieste d’intervento caldeggiate da Massimo Esposito (Sel), dall’associazione Gallipoli Futura con Flavio Fasano e Luigi De Tommasi, si è aggiunta questa mattina anche la richiesta del candidato sindaco del centrosinistra Stefano Minerva, rivolta al direttore regionale Inps, per il mantenimento della sede di Gallipoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento