Gallipoli

Tutti di corsa a Gallipoli per la ricerca. In attesa del completamento del Centro Ilma

Domenica la seconda edizione della Gallipoli Run la gara podistica a favore della Lilt e del nuovo centro scientifico. Serravezza: “Il Salento ha bisogno di indagini onco-ambientali”

La scorsa edizione dell'iniziativa

GALLIPOLI – Correre in nome e per conto della prevenzione e della ricerca per dare un contributo tangibile al realizzando progetto del centro di ricerca innovativo targato Lega italiana tumori della provincia di Lecce. È stata infatti presentata questa mattina nelle sale della Galleria dei Due Mari dell’ex mercato coperto gallipolino, la seconda edizione della Gallipoli Run, la manifestazione podistica nazionale organizzata dalla sezione provinciale Lilt di Lecce, in collaborazione con la società sportiva Atletica Anxa di Gallipoli, nell'ambito della campagna di promozione e raccolta fondi "Io sostengo il Centro Ilma". Un’iniziativa promossa per finanziare il nascente istituto scientifico di ricerca delle cause ambientali dei tumori, in fase di realizzazione su un terreno che insiste sulla provinciale tra Gallipoli e Alezio.

Domenica la gara pro-ricerca sul lungomare

La gara si svolgerà domenica prossima, 20 maggio, a partire  dalle 8.30 presso il villaggio sportivo  Torre La Pedata che sarà allestito nell’area antistante il Lido San Giovanni. Vi parteciperanno oltre 600 atleti provenienti da tutta Italia. La Gallipoli Run è stata inserita nel calendario sportivo nazionale della Fidal 2018, con un percorso di 10 km per professionisti e associazioni sportive, patrocinato dalle principali istituzioni locali, sportive e di categoria. Comprendendo il lungomare Galilei e la Baia Verde, il percorso è interamente con vista sul mare. L'organizzazione tecnica e le iscrizioni alla corsa sono state affidate alla società Cronogare di Collepasso. Pertanto è possibile procedere all'iscrizione direttamente on line. Le modalità di iscrizione sono descritte sul sito www.gallipolirun.it all'internodel regolamento ufficiale. Ben 900 sono invece, al momento, gli iscritti alla Family Run, la camminata ludico-paesaggistica non competitiva di 5 chilometri, mentre tra le manifestazione a corredo c’è in programma anche la School Marathon di 2 chilometri, rivolta a bambini e ragazzi sino ai dodici anni, alle scuole, ai nidi, alle mamme e ai papà con i passeggini e a coloro che preferiscono un percorso meno impegnativo e di divertimento per la presenza delle mascotte. L'evento si completa dell'area dedicata ai bambini: babypark con gonfiabili, intrattenimento e truccabimbi a cura delle associazioni che collaborano con Lilt di Lecce. I partecipanti alla Family Run riceveranno la maglia tecnica e i pacchi gara oltre a usufruire del ristoro finale a cura delle aziende sostenitrici dell'evento. Tutti i premi in palio sono descritti sul sito ufficiale. I dettagli della manifestazione e le modalità di iscrizione sono sul sito ufficiale www.gallipolirun.it e sui canali social facebook , twitter , youtube, instagram. La manifestazione sarà diretta dalla conduttrice Federica Costantini e dallo speaker ufficiale Fidal, Antonio Tau. Il comitato organizzatore ricorda inoltre che sabato 19 maggio, dalle 16 alle 18.30, e il 20 maggio presso Torre La Pedata Village, antistante il Lido San Giovanni, continueranno le iscrizioni nonché il ritiro del pettorale di gara, della maglia tecnica e del pacco gara. Il comando della polizia locale ha già disposto la relativa ordinanza per la chiusura delle strade del lungomare e per la disciplina del traffico, ed oltre al personale gara della Fidal a controllare il percorso cui saranno i volontari della protezione civile.

Il Centro Ilma è in fase di ultimazione

Durante l’incontro di presentazione di questa mattina il vice presidente della Lilt di Lecce, Antonio Micaglio, e il responsabile scientifico del Centro Ilma, l’oncologo Giuseppe Serravezza, hanno illustrato le finalità dell’iniziativa e descritto lo stato di avanzamento del nascente istituto scientifico per l’oncologia ambientale. La Lilt di Lecce utilizzerà anche la raccolta fondi derivante dalla seconda edizione della manifestazione podistica per continuare a finanziare borse di studio in favore di giovani ricercatori e ricercatrici da impegnare nell'ambito del progetto di ricerca Geneo. I dati di alta incidenza dei tumori nella provincia di Lecce rendono quanto mai opportuno dotare il Salento di un centro “libero e indipendente”, come ha sottolineato Giuseppe Serravezza, che faccia ricerca onco-ambientale per ridurre le nuove diagnosi oltre che mettere a disposizione della popolazione un avanzato centro per la prevenzione, la diagnosi precoce, la riabilitazione fisica e psicologica. Il Centro Ilma  sorge su un lotto di 7 ettari acquistato da Lilt lungo la via provinciale Alezio-Gallipoli. Ad oggi i lavori in cantiere  hanno portato al completamento della parte strutturale, degli spazi dedicati alla ricerca, alla riabilitazione (con palestra e piscina), gli ambulatori di prevenzione clinica. E mentre proseguono i lavori di impiantistica, la ricerca scientifica “è stata già avviata e prosegue” spiegano dalla Lilt, e già due anni fa ha dato i primi risultati. Ciò anche grazie alla prima edizione dell'evento sportivo Gallipoli Run 2017 il cui ricavato ha contribuito alle borse di ricerca di giovani studiosi impegnati nel progetto Geneo sulla qualità della matrice suolo condotto in 32 comuni del Salento ( info reperibili sul sito www.geneosalento.it)

Sport e raccolta fondi per far “correre” studi e prevenzione

“Anche i proventi dell'evento Gallipoli Run 2018 serviranno a proseguire gli studi sulle matrici ambientali nell'interesse della salute degli organismi viventi secondo le più avanzate teorie dell’epigenetica, della ecotossicologia e delle interferenze endocrine” spiega la presidente di Lilt Lecce, Marianna Burlando, “il centro Ilma della Lilt è opera scientifica voluta dai salentini per il Salento ed è esempio concreto e pionieristico di sostegno della collettività, senza finanziamenti pubblici. Non solo, le oblazioni dei cittadini sostanziano la sua costruzione. Un ringraziamento fondamentale va riconosciuto all’impegno professionale protratto e totalmente volontario dei nostri tecnici, ossia gli ingegneri, gli architetti e i geometri che da anni seguono i lavori. Un giusto riconoscimento alla ditta vincitrice della gara che con serietà e competenza sta portando a ultimazione il centro”. Presente in conferenza stampa anche il sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva: “Sport e ricerca” ha detto il primo cittadino, “sono un connubio da sostenere costantemente: con piacere l’amministrazione comunale supporta l’iniziativa Gallipoli Run. Coinvolgere la città è necessario per sensibilizzare e sostenere il progetto: dai più piccoli agli adulti, dovremmo tutti scendere in piazza e unirci alla grande manifestazione. I percorsi sono pensati per tutti e la nobile causa interessa l’intera comunità. Complimenti agli organizzatori per l’impegno e la professionalità con cui si rinnova l’appuntamento, iniziative come queste sono sempre più necessarie ed indispensabili”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti di corsa a Gallipoli per la ricerca. In attesa del completamento del Centro Ilma

LeccePrima è in caricamento