Venerdì, 17 Settembre 2021
Gallipoli Gallipoli

Ultima puntata: sigilli alla sala Bingo di Gallipoli

I sigilli al locale di corso Roma sono stati apposti ieri sera dagli agenti del commissariato di Gallipoli: il titolare, di Tuglie, continuava a svolgere l'attività senza il rinnovo della concessione

La sala Bingo di corso Roma

Chiusa la sala Bingo di corso Roma a Gallipoli. I sigilli sono stati apposti ieri sera intorno alle 20 dagli agenti del commissariato locale perché il titolare, 50 anni di Tuglie, poi denunciato all'autorità giudiziaria, continuava a svolgere la sua attività di amministratore unico nonostante non gli fosse stata rinnovata la concessione da parte del ministero dell'Economia e delle finanze.

Nello specifico, il provvedimento è stato emesso dall'amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato di Roma perché all'interno del Bingo i giochi si continuavano a svolgere nonostante fossero venute a mancare le garanzie finanziarie prescritte dalla normativa, in altre parole la fidejussione bancaria.


Eppure, nei giorni scorsi, i gestori della sala pare fossero stati formalmente invitati a cessare la loro attività ma tant'è. Ieri sera, infatti, gli agenti di polizia del commissariato di Gallipoli hanno sorpreso all'interno del Bingo alcuni clienti impegnati a giocare ed è stato con tutta probabilità questo il motivo che ha spinto gli agenti ad apporre i sigilli al locale, denunciando l'amministratore unico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultima puntata: sigilli alla sala Bingo di Gallipoli

LeccePrima è in caricamento