Notizie da Gallipoli

Un gallipoli indomabile strappa il pari a salerno

Finisce 1 a 1 fra i giallorossi e la Salernitana, di fronte ai 10mila tifosi dell'Arechi. E' Morello a firmare il pari dopo il vantaggio dei padroni di casa

Sì, è un grande Gallipoli. La squadra di Bonetti riesce a dare una risposta chiara alle sue ambizioni in condizioni impossibili. Si gioca all'Arechi davanti a 10.000 tifosi granata, ma soprattutto dopo mezz'ora gli jonici si trovano in dieci: Paschetta viene prima ammonito per un fallo a centrocampo, poi per aver steso Di Napoli lanciato a rete. In realtà sul secondo giallo è Di Napoli a cadere prima del contatto, ma il sig Calvarese non se ne accorge. Bonetti aveva schierato la formazione annunciata alla vigilia, con Lo Monaco in difesa e Vastola a centrocampo. Ma l'espulsione di Paschetta stravolge tutti i piani e così spazio a Cini (in panchina data la non perfetta condizione fisica) in supporto all'unica punta Ginestra.

La gara viaggia su ritmi alti, la Salernitana è una squadra di valore e ben messa in campo da mister Agostinelli. Al trentunesimo Di Napoli libera di fino Soligo che calcia violentemente verso la porta, ma Rossi c'è. L'ultima azione del primo tempo è targata Gallo, con Cini che impegna Pinna. La ripresa si apre con la Salernitana che spinge sull'acceleratore alla ricerca del vantaggio: prima Ciarcià e Di Napoli ci provano da fuori, poi è Ferraro che per un soffio non riesce a correggere in rete il pallone servitogli da Re Artù. Le azioni più insidiose del Gallipoli portano tutte la firma di Cini, che semina scompiglio surclassando Imparato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Al 23' però la Salernitana passa con Ferraro che può esibirsi nelle sue celebri capriole. Una mazzata che metterebbe ko un toro, ma il Gallipoli dimostra grande forza d'animo e ci crede: al 34' Morello va in solitaria e il suo tiro fa la barba al palo; al 43' è il baby Di Miceli a mettere i brividi a Pinna con una splendida conclusione al volo. Dai e dai il pari arriva al 2' di recupero: Morello stoppa di petto un lancio disperato dalle retrovie, si gira verso la porta e lascia partire una conclusione che non da scampo a Pinna per l'uno a uno. L'attaccante giallorosso non è nuovo a questo tipo d'impresa: già gli anni scorsi contro Juve Stabia e Perugia e quest'anno contro il Catanzaro aveva risolto la partita a tempo scaduto. Quello che più conta è però come il Gallipoli esce da questa gara. Dopo un test così probante pensare alla B non è un sogno impossibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento