Notizie da Gallipoli

Un tesoretto per le casse del Comune: recuperati crediti per 66 mila euro

Si tratta di somme anticipate per il funzionamento della Sottocommissione elettorale circondariale. L’azione congiunta di ufficio elettorale e legale ha consentito di recuperare crediti vantati sin dal 2009 dalle amministrazioni di Alezio, Parabita, Sannicola e Tuglie

La sede comunale di Palazzo Balsamo

GALLIPOLI -  In tempi di restrizioni e penuria di risorse pubbliche nelle casse del Comune di Gallipoli si va accumulando un piccolo tesoretto di oltre 66 mila euro. Si tratta di risorse che l’azione congiunta dell’ufficio elettorale e dell’ufficio legale, su indicazione del sindaco Stefano Minerva e dell’assessore al bilancio, Giuseppe Venneri, ha consentito di recuperare nei confronti di alcuni Comuni del circondario che sin dal 2009 non avevano provveduto a versare i contributi per le spese di funzionamento della Sottocommissione Elettorale Circondariale (Sec) di Gallipoli.

Somme che il Comune ionico, in tutti questi anni, aveva provveduto ad anticipare. E’ stato infatti il responsabile dell’ufficio elettorale e segretario della sottocommissione, Davide Tuccio, ad un anno dalla nomina e dopo essere entrato in possesso della documentazione relativa alla posizione creditoria nei confronti dei Comuni di Alezio, Parabita, Sannicola e Tuglie, ad avviare l’azione finalizzata al recupero di quanto dovuto all’ente gallipolino. Solo il Comune di Galatone è risultato in linea con il pagamento delle spettanze e non aveva alcuna pendenza pregressa.

Dalla verifica contabile degli uffici comunali è emerso che i crediti vantati dall’ente ammontavano complessivamente a 66.135,99 euro. Così su indicazione della giunta comunale, e con l’azione portata avanti dal legale Francesca Traldi dell’avvocatura comunale, l’ufficio elettorale è riuscito da subito a recuperare quasi la metà della somma, pari a 30.185,37 euro, eliminando le posizioni debitorie dei Comuni di Parabita e Sannicola.

Nelle prossime settimane invece, a seguito dell’approvazione del bilancio, il Comune di Tuglie provvederà a liquidare, in favore del comune di Gallipoli, la somma del proprio debito di 11.894,72 euro. Il tutto portando quindi a 42.080,09 la somma recuperata.

Per il completo recupero delle somme dovute dagli altri Comuni, resta ad oggi da appianare la sola posizione del Comune di Alezio, che dal 2009 non ha mai provveduto a liquidare le proprie quote, eccezion fatta per il biennio 2018-2019. Ma anche per questo caso spinoso l’ufficio elettorale e legale, tramite il confronto con il nuovo segretario generale del comune aletino, Dario Verdesca, sono riusciti ad ottenere un parziale riconoscimento della posizione debitoria (che ammonta ad oltre 24mila euro) pari ad 2.500 euro a seguito di delibera di consiglio comunale del luglio scorso.

La quota dei crediti recuperati dall’ufficio elettorale si integra quindi sino a raggiungere ad horas la somma di 44.580,09 euro. Il Comune di Alezio ha comunque già fatto sapere di esser disponibile  ad integrare ulteriormente la somma già riconosciuta da versare nelle casse del comune di Gallipoli richiedendo anche la concessione di un piano di rateizzazione del debito residuo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento