rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cittadinanza attiva / Gallipoli

Università per tutte le età, presentato il progetto multidisciplinare di Pro loco e Comune

Torna con nuove collaborazioni e finalità l’iniziativa “Università della terza età’’ che promuove attività culturali, artistiche, ludiche, esperenziali e sportive rivolte alla comunità gallipolina. Corsi senza limiti anagrafici per imparare ed emozionarsi

GALLIPOLI - Non solo un’università della terza età a misura delle persone più sagge della cittadinanza, ma in realtà un vero e proprio universo di attività culturali, artistiche, ludiche, esperenziali e sportive alle quali tutta la comunità gallipolina può avere accesso per attingere nuove nozioni e imparare nuove tecniche a qualunque età.

E’ lo spirito della cittadinanza attiva quello che anima il nuovo progetto della ‘’Università della terza età’’ ideato dalla Pro loco e patrocinato dal comune di Gallipoli. La nuova iniziativa è stata presenta nella sede comunale in mattinata. Ad inaugurare i lavori il sindaco Stefano Minerva che, salutando tutti i presenti, ha sottolineato l’importanza che questa iniziativa rappresenta per la città e la comunità.

L’obiettivo che si pone il progetto è quello di organizzare delle attività per avviare un approccio sociale alla condizione dell’anziano, ma non solo per le persone più in là con gli anni, nonché sperimentare soluzioni fattibili, sostenibili, ma soprattutto accessibili, in grado di rispondere in maniera adeguata alle relative esigenze. Tra gli obiettivi di progetto anche quello di promuovere le attività coinvolgendo enti, istituzioni e le associazioni del territorio al fine di valorizzare l’anziano come risorsa sociale.

Si prevede la realizzazione di corsi gratuiti destinati alla comunità cittadina e l’iniziativa rientra nel programma di “Puglia Capitale Sociale 3.-Linea A”, progetto finanziato con il fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel Terzo settore.

Nello specifico, le azioni di progetto prevedono l’organizzazione di una serie di corsi su varie materie utili a mantenere in salute corpo e mente tra cui: arte, musica, ballo, ginnastica dolce, sport per anziani, culinaria, giardinaggio, la raccolta di erbe spontanee, divulgazione scientifica e finanziaria, bocce, cartapesta, ricamo, sartoria.

“La nostra idea di comunità e di cittadinanza attiva che abbiamo provato a costruire in questi anni mira ad una crescita collettiva e ad un miglioramento” ha spiegato il sindaco Stefano Minerva, “a tal proposito è importante qualsiasi tipo di contributo da parte delle associazioni e delle realtà cittadine. Per questo motivo, ringrazio la Pro Loco di Gallipoli per ciò che fa per la nostra città, senza il suo contributo non potremmo dare ed avere la stessa immagine della città’’.

“Questo progetto significa raccogliere le idee di tutti e le esperienze di ognuno e unirle tra loro. Il senso di questo passo importante ha inoltre dentro tutti i semi che noi annaffiamo per raggiungere il risultato: il miglioramento della nostra città. Una città che funziona non si vede solo dai miglioramenti tangibili, ma anche dalla felicità dei cittadini. Felicità intesa non solo come possibilità, ma anche e soprattutto come concetto morale. Ed il modo migliore per farlo è tutti insieme, perché insieme si possono raggiungere i risultati migliori”.

Nel programma dell’università gallipolina non mancheranno attività di aggregazione e svago sul territorio tra cui passeggiate, escursioni in barca e aeree e trekking nel Parco regionale di punta Pizzo e isola di Sant’Andrea.

“Quando parliamo di Università della terza età, o meglio  di università per tutte le età, parliamo della voglia persistente di continuare a sapere e di toccare con mano altre passioni” spiega l’assessore ai Servizi sociali, Tonia Fattizzo, “importante è l’aspetto sociale che vi è dietro, la possibilità che vi è di stare insieme, uniti e raggiungere insieme un obiettivo, oltre a quello di condividere reciprocamente la nuova quotidianità’’.

Sono tanti i professionisti coinvolti nella mission, coordinati da Elisa Palma, tra cui Salvatore Cosentino (Costituzione e arte), Giacinto Pettinati e Luigi Benvenga (per il corso di primo soccorso), Antonia De Giorgi (storia e ambiente), Bruna Scarcia (conoscenza di sé), Lorenzo Ferraro (musica e coro), Roberto Perrone (cartapesta), Francesca Miggiano (sartoria e ricamo), Claudia Pantaleo (yoga e meditazione), Eleonora Benvenga e Flaminia Del Prato (ginnastica dolce e ballo), Francesco Rizzo (show cooking), Fernando Calzolaro (bocce e attività ludiche), Virgilio Provenzano (educazione finanziaria).

“Abbiamo scelto di proseguire un percorso iniziato tanti anni fa e interrotto a causa della pandemia’’ ha spiegato Lucia Fiammata, presidente della Pro loco di Gallipoli, “l’Open University, l’università aperta a tutti, torna oggi in questa nuova forma e si avvale di contributi esterni. Le attività portate avanti dalla Pro loco hanno come obiettivo anche quello di favorire l’invecchiamento attivo e il benessere psico-fisico e la prevenzione e il contrasto alla solitudine”. Per informazioni e iscrizioni contattare il numero 0833-264283.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università per tutte le età, presentato il progetto multidisciplinare di Pro loco e Comune

LeccePrima è in caricamento