Domenica, 25 Luglio 2021
Gallipoli Via Pavia

Vandali in azione nella sede decentrata del Comune. Rotta una vetrata

Nella notte ignoti hanno sfondato a colpi di pietra la vetrata del portone della sede di via Pavia che ospita gli uffici principali. Area transennata dai vigili. Indagini in corso dei carabinieri. La zona è videosorvegliata

La sede del Comune colpita dai vandali

GALLIPOLI - Ancora una volta il portone d’ingresso della sede decentrata del Comune di Gallipoli di via Pavia nel mirino dei vandali. E ancora una volta danni materiali sul groppone della comunità gallipolina e soprattutto un gesto, che al di là delle motivazioni scatenanti, resta del tutto inqualificabile. Nel corso della notte appena trascorsa ignoti hanno raggiunto l’area antistante il portone d’ingresso degli uffici comunali decentrati e con l’ausilio di massi e pietre hanno mandato in frantumi parte di una vetrata. Un gesto violento quanto repentino, ma che potrebbe essere stato comunque immortalato dalle telecamere di sorveglianza che sono a presidio della sede comunale di via Pavia e del comando dei vigili.

Il fatto si sarebbe consumato poco prima dell’una di questa notte e sul posto per i rilievi del caso è giunta anche una pattuglia dei carabinieri della stazione di Gallipoli. I militari hanno avviato le indagini per risalire all’autore, o agli autori, del gesto al momento ancora ignoti. Qualcuno dopo aver forzato uno dei cancelli d’ingresso antistanti la sede comunale è arrivato nei pressi del portone e armato di pietre e massi (recuperati nelle vicinanze dell’edificio o all’interno del vicino parco di via Firenze) ha inferto diversi colpi verso la vetrata sino a sfondarla. Pezzi di vetro e detriti sono stati rinvenuti sia in prossimità della via di accesso esterna che all’interno della sede comunale. La zona in mattinata è stata anche transennata dagli agenti della municipale per impedire situazioni di pericolo al passaggio dei dipendenti e dell’utenza.

Difficile al momento capire la matrice del gesto visto che la sede di via Pavia (non nuova ad attacchi del genere come l’episodio dell’ottobre scorso) è quella che ospita la maggior parte degli uffici comunali e viste le diverse problematiche che transitano in quelle unità operative: dalle richieste ai servizi sociali, alle pratiche e autorizzazioni dell’ufficio tecnico, ai controlli della polizia annonaria e della polizia locale. Nessuno dei potenziali moventi dettati da possibili dinieghi, insoddisfazioni o delusioni può comunque trovare giustificazione per un danneggiamento vandalico.      

           

      

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali in azione nella sede decentrata del Comune. Rotta una vetrata

LeccePrima è in caricamento