Gallipoli

Varco elettronico e centro storico off limits. Dal 25 aprile Ztl e area pedonale

Torna con largo anticipo la limitazione al traffico sino al prossimo 30 settembre. Novità anche per la sosta dei residenti consentita solo nell'area portuale e lungo le riviere. Chiusura integrale per via Zacheo. Piteo: "Necessario liberare il borgo dalle auto"

La telecamera sul ponte d'accesso alla città vecchia.

GALLIPOLI – Ritorna con largo anticipo e con novità importanti la regolamentazione del traffico nel periplo del centro storico di Gallipoli con l’attivazione del varco elettronico e della zona a traffico limitato e dell’area pedonale urbana.  Dal prossimo fine settimana, e precisamente da sabato 25 aprile e sino a tutto il mese di settembre tornerà in  vigore la zona a traffico limitato nel centro storico, dalle 10 all'1 di  notte.

Già disposta la relativa ordinanza a firma del dirigente della polizia locale Paola Vitali.  E diverse e sostanziali sono anche le novità comunicate dall'amministrazione  comunale  e segnatamente dal sindaco Francesco Errico e dall'assessore al  centro storico e polizia locale, Antonio Piteo. Oltre all’attivazione della varco elettronico, pronto ad immortalare i mezzi non autorizzati ad accedere nella città vecchia, ci sono variazioni anche per i residenti e gli stessi autorizzati, ma non residenti. In primo luogo la sosta sarà consentita solo lungo le riviere Cristoforo Colombo, Nazario Sauro e Armando Diaz e non nelle vie interne al borgo antico, e quindi aumentano gli interventi volti a scremare l'accesso di veicoli nella città vecchia e finalizzati a  rendere sempre più pedonale il centro storico.

Così anche per i non  residenti, ma proprietari di immobili nel centro storico oggetto di locazione, sarà consentito solo il transito e la sosta dalle 10 alle 12:  ciò perché questa categoria è la più numerosa dei percettori di pass, più degli stessi residenti. Sono stati poi azzerati anche  i 700 pass per le forze dell'ordine e attribuiti dei nuovi, in numero drasticamente  minore. Infine si è provveduto alla pedonalizzazione integrale di via  Zacheo  mediante una barriera amovibile,  con accesso  consentito solo ai possessori di box auto, ed a quella parziale (dalle  21 all'1) di via XXIV Maggio.

“Una scelta necessaria per il decoro e la salute dei residenti” ha precisato l'assessore Piteo. “L'obiettivo che come amministrazione, sindaco in testa, intendiamo perseguire” spiega nel dettaglio l'assessore comunale, “è quello di un centro storico sempre più fruibile e sempre più libero da veicoli e vetture. L'ideale sarebbe una città vecchia senza auto. L'attuale è invece rappresentato da tanti piccoli step, come quelli  previsti quest'anno, che vanno in questa direzione. Ci rendiamo conto  che, come tutte le novità, queste scelte possano essere accolte con  qualche scetticismo” chiarisce Piteo, “ma siamo persuasi che il risultato finale sarà  pienamente condiviso ed apprezzato, come quando del resto fu istituita anni fa la Ztl nel centro storico”.

Da palazzo Balsamo ricordano anche come questo discorso faccia pare di un “Piano del centro storico” molto più vasto. “Un piano complessivo che prevede ad esempio di garantire un terzo dei parcheggi nell’area portuale per i residenti del centro storico” aggiunge l’assessore, “e che ha permesso di avviare una serie di iniziative per rivitalizzare  il centro storico anche nel periodo invernale. Un percorso che  l'amministrazione ha intrapreso ed attuato grazie anche al confronto costruttivo tenuto in questi mesi con le varie categorie ed associazioni,  ma soprattutto con i cittadini, che restano i recettori finali e  principali delle nostre azioni. Ciò non toglie” conclude Piteo, “che siamo pronti a  calibrare questi interventi in base alle esigenze ed alle necessità dei  residenti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Varco elettronico e centro storico off limits. Dal 25 aprile Ztl e area pedonale

LeccePrima è in caricamento