Martedì, 18 Maggio 2021
Gallipoli

Vigilanza, cambio della guardia per il presidio di Comune e guardia medica

Completata la gara di affidamento del servizio di controllo per i prossimi tre anni. Dal 1° maggio in campo i vigilantes della Cosmopol. La seconda classificata ha chiesto l’accesso agli atti

GALLIPOLI - Maggior presidio e sicurezza all’ingresso e negli uffici comunali decentrati di via Pavia durante le ore di apertura al pubblico e l’amministrazione comunale di Gallipoli ha provveduto ad affidare il nuovo servizio di vigilanza privata, scaduto nei mesi scorsi e gestito dalla società Alma Roma.

La commissione aggiudicatrice e la segreteria generale hanno completato la procedura di affidamento definitivo del servizio per i prossimi tre anni (con opzione di proroga per un ulteriore biennio a discrezione dell’amministrazione comunale in rapporto alla qualità del servizio svolto e dell’economicità per le casse comunali) per un importo di oltre 83 mila euro, e la società affidataria è risultata la Cosmopol Spa, con sede legale ad Avellino e con una sede operativa anche in quel di Cavallino.

Il tutto consentirà all’amministrazione di garantire, senza interruzione, il nuovo servizio di vigilanza per la sede comunale, e poi in estate il ripristino del servizio a chiamata notturno per la sede della guardia medica del centro storico, già a partire dal prossimo primo di Maggio. Sono ancora comunque in corso le verifiche sui requisiti e le eventuali credenziali della società aggiudicataria da parte degli uffici comunali.

L'aggiudicazione definitiva del bando di gara infatti non equivale in nessun caso ad accettazione dell'offerta e diventa efficace solo dopo la verifica del possesso dei requisiti dell’aggiudicatario e dell’assenza di cause di esclusione. Procedura che punta a tutelare anche la seconda ditta classificata, in questo caso l’istituto di vigilanza Ggs di Veglie che ha già formalizzato anche una richiesta di accesso agli atti. 

A causa del mancato invio presso la piattaforma telematica attivata per lo svolgimento della gara, la terza ditta invitata a concorrere la Alma Roma srl è stata esclusa avendo presentato gli atti solo via pec, quindi in maniera ritenuta irrituale rispetto alle procedure contenute nell’avviso di partecipazione.

La società Cosmopol con i sui vigilantes è pronta ora ad assumere il nuovo incarico e si è aggiudicata la gara in questione con il maggiore punteggio complessivo e con un ribasso  offerto del 6,76 per cento sull’importo posto a base di gara e alle condizioni dell’offerta tecnica proposta nel bando. Per tale servizio, ritenuto essenziale al fine di garantire la massima sicurezza per l’accesso nella palazzina comunale di via Pavia e per i dipendenti, il Comune impiegherà oltre 83 mila euro per tre anni e 139 mila euro in caso di proroga quinquennale.

Sul nodo del nuovo bando e sulla necessità di proseguire con il servizio di vigilanza privata nei mesi scorsi il gruppo consiliare di Gallipoli Futura aveva presentato una interrogazione al sindaco Stefano Minerva discussa poi in Consiglio comunale. La decisione di avvalersi dei vigilantes per il presidio in Comune è maturata da oltre tre anni per consentire un capillare controllo delle sede municipale di via Pavia, nella quale ormai sono dislocati la maggior parte degli uffici comunali, frequentati giornalmente da diversi utenti.

L’obiettivo è quello di innalzare il livello di controllo degli accessi per prevenire e contenere eventuali episodi di esuberanza o vandalismo legati soprattutto alla massiccia presenza e alle continue richieste giornaliere che giungono (anche fuori dagli orari di apertura al pubblico) in particolare presso la segretaria del sindaco e le divisioni dei Servizi sociali, degli uffici demografici, del settore commercio e urbanistica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigilanza, cambio della guardia per il presidio di Comune e guardia medica

LeccePrima è in caricamento