menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ztl estiva, sosta riservata per residenti e medici. Via libera dal consiglio

Oltre al bilancio l’assise ha ratificato le modifiche al regolamento dell’accesso e sosta nel centro storico. Stalli lungo le riviere riservati al 60 per cento agli abitanti della città vecchia

GALLIPOLI - Il sindaco Stefano Minerva "blinda" l'approvazione del suo ultimo bilancio di previsione che passa con dodici voti favorevoli e il netto contrasto di Gallipoli Futura che ha ovviamente motivato la sua contrarietà lamentando la "disgregazione" del documento contabile. Un segnale politico comunque importante per la chiusura del primo mandato amministrativo di Minerva, anche se l'assise comunale ha fornito anche importanti novità per la città per l'immediato futuro.

Modifiche in arrivo infatti riguarderanno da vicino i residenti e gli autorizzati all'accesso nel centro storico nel periodo di attivazione della zona a traffico limitato, di norma in vigore da aprile a settembre di ogni anno. Nella riunione in videoconferenza del consiglio comunale convocato dal presidente dell'assise Rosario Solidoro (per la discussione dei 21 punti all'ordine del giorno tra cui anche il bilancio di previsione e le delibere ad esso propedeutiche), approvate anche le nuove modifiche previste al regolamento della ztl e dell'area pedonale della città vecchia per il periodo estivo.

L'assise ha ratificato le variazioni già approvate dalla giunta del sindaco Stefano Minerva dopo la concertazione con l'associazione degli "Abitanti e amici del centro storico di Gallipoli" e le richieste di residenti e operatori commerciali. Al di là della nuova colorazione e tipologia dei permessi, tutti i residenti del centro storico avranno diritto al pass permanente (tipologia A) che consente il transito e la sosta nei parcheggi riservati ai possessori di tale permesso e la sosta gratuita nell'area portuale.

Ultimo e decisivo passaggio anche quello dell'approvazione della variante urbanistica e la dichiarazione di pubblica utilità dell'opera per le rete di acqua e fogna nelle marine. Nello specifico si tratta degli interventi che completeranno il servizio idrico e fognante all'interno delle frazioni della Baia Verde, di Lido Conchiglie e di Rivabella.

Le novità per pass e sosta

Il nuovo regolamento dispone l'individuazione lungo le riviere del centro storico delle aree destinate alla sosta e suddivise per tipologia di autorizzazioni, con il 60 per cento dei posti da destinare alla sosta dei veicoli dotati di pass di tipo A, riservati ai residenti, ed il 40 per cento dei posti disponibili da destinare alla sosta dei veicoli dotati di pass di tipo B, riservati alle restanti categorie di autorizzati.

In particolare i residenti e i medici con ambulatorio nel centro storico avranno il pass che consente il transito all'interno della Ztl e dell'Apu, la sosta nei parcheggi riservati, e la sosta gratuita nell'area portuale. Avranno invece il pass di tipologia B, per gli autorizzati, che consente il transito nella Ztl e nell'Apu, la sosta nei parcheggi riservati (pari al 40 per cento), e la sosta gratuita nell'area portuale, per un solo veicolo, i titolari degli esercizi commerciali, artigianali, e delle strutture alberghiere ed extra-alberghiere, ai titolari di permesso per assistenza a persone anziane o ammalate, e ai medici in vista domiciliare.

Per i pass temporanei o giornalieri si potrà inoltrare richiesta specifica tramite l'indirizzo telematico dell'ufficio verbali della polizia locale.

I rilievi di Gallipoli Futura

In discussione sono state affrontate le interrogazioni dei consiglieri di Gallipoli Futura, Flavio Fasano e Giuseppe Cataldi, relative al bando per il servizio di vigilanza per i prossimi 5 anni presso la sede comunale di via Pavia, e sulla trasparenza degli atti. E una nuova interrogazione è stata presentata dallo stesso gruppo consiliare per sollecitare la partecipazione del Comune all'assegnazione dei contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana contro il degrado sociale.

Giudizio impietoso dalla lettura delle carte quello espresso dal capogruppo Flavio Fasano che ha riacceso lo scontro a distanza a palazzo di città. "A mio giudizio questo è un bilancio, superficiale, raffazzonato e disgregato che non ha nessuno dei requisiti previsti dalla legge e compilato al solo scopo di presentare un documento, qualunque esso sia" l'affondo di Fasano, "l'entità delle poste ha un solo obiettivo quello di pareggiare entrate con uscite, poi in corso d'opera si vedrà".

"Le entrate ed i contributi previsti in conto capitale per la realizzazione del solito libro dei sogni erano in molti casi già previste nel 2020 ma con finanziamenti puntualmente non ricevuti. Le liti, cosi come il contenzioso tributario, non si evitano abbassando lo stanziamento, ma con comportamenti virtuosi da programmare dettagliatamente, come più volte richiesto dalla Corte dei Conti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento