Sabato, 31 Luglio 2021
S.M. Leuca

Nel locale sbuca l'ex marito: donna pestata si chiude in bagno e chiama il 112

Aggravata la posizione di un 51enne di Corsano. L'uomo ai primi del mese avrebbe fatto irruzione in un locale, dove l'ex consorte si trovava in compagnia di amici, aggredendola verbalmente e fisicamete. In origine denunciato, ora è arrivata anche l'applicazione della misura cautelare dei domiciliari

CORSANO - I carabinieri della stazione di Corsano e della compagnia di Tricase hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Lecce nei confronti del 51enne V.B., già sottoposto al divieto di avvicinamento al coniuge e alla casa familiare.

Tutto ha avuto origine il 1° giugno scorso, quando, all’interno di un locale del tricasino la donna separata dall’uomo da circa un anno, si trovava in compagnia di alcuni amici per trascorrere la serata.

All’improvviso si sarebbe presentato l’uomo, incurante del provvedimento pendente, iniziando a inveire contro l’ex moglie. L’aggressione, da verbale, sarebbe divenuta presto fisica, poiché l’uomo, visti i tentativi di elusione da parte dell’ex consorte, l'avrebbe prima bloccata, per poi schiaffeggiarla, cercando di trascinarla via per i capelli.

Il primo ad accorrere in suo soccorso è stato un cameriere. La donna, nel frattempo, era comunque riuscita a svincolarsi dalla presa e a nascondersi in una toilette. Da qui ha poi chiamato i carabinieri, arrivati in breve sul posto.

L’uomo, rintracciato e identificato, è stato poi denunciato a piede libero per la violazione al provvedimento restrittivo già notificatogli e per le percosse, con traumi e contusioni guaribili in pochi giorni. Oggi, infine, l’aggravamento della misura cautelare da parte del Tribunale di Lecce. E’ stato sottoposto ai domiciliari.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel locale sbuca l'ex marito: donna pestata si chiude in bagno e chiama il 112

LeccePrima è in caricamento