Mercoledì, 4 Agosto 2021
S.M. Leuca

Emergenza infinita: sessanta migranti sbarcano di notte vicino al porto

Fra i migranti, quasi tutti afghani, anche una donna e due bambini. I primi sono stati avvistati sulla terraferma alle 2 del mattino. Rintracciati e condotti al "Don Tonino Bello" dai carabinieri. Vane le ricerche della barca

L'ingresso del Don Tonino Bello.

 

CASTRIGNANO DEL CAPO – E’ trascorso solo un giorno, dall’ultimo sbarco, e già nella notte le coste salentine sono state prese d’assedio da un’altra imbarcazione carica di migranti. Erano circa le 2, quando sono arrivate le prime telefonate di cittadini dalla zona del Capo di Leuca, indirizzate verso i carabinieri. Alcuni passanti avevano pocanzi notato, nei pressi del porticciolo di Santa Maria di Leuca, diversi stranieri con gli indumenti ancora umidi, che avevano tutta l’aria di essere appena arrivati clandestinamente con qualche mezzo marittimo. Sul posto sono giunte le pattuglie dei distaccamenti della compagnia di Tricase e dei militari della guardia di finanza, che hanno avviato le ricerche.

A giorno fatto, si contavano quarantasei persone, alle quali se ne è aggiunta un'altra dozzina in un secondo momento, anche se le ricerche nella zona proseguiranno ancora per diverse ore, perché è possibile che una decina di migranti siano ancora in giro. Gli extracomunitari rintracciati si sono dichiarati quasi tutti afghani, e fra loro vi sono anche una donna e due bambini. Soltanto quattro dei quarantasei sarebbero iraniani. Sono stati tutti condotti in pullman verso il “Don Tonino Bello” di Otranto, centro di prima accoglienza, per ricevere pasti e acqua, grazie ai volontari della Misericordia di Otranto, e sottoporsi alle identificazioni di rito. La Croce rossa ha inviato di supporto infermiere volontarie e un’ambulanza.

La guardia costiera di Leuca, nel frattempo, fino a mattino inoltrato, ha perlustrato lo specchio d’acqua nella zona dov’è avvenuto lo sbarco (presumibilmente, proprio nelle vicinanze del porto) e oltre, ma del natante condotto dagli scafisti, che ha traghettato i migranti, ormai, non c’era più traccia. Con ogni probabilità ha fatto rientro in Grecia, da cui si suppone che sia partito.           

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza infinita: sessanta migranti sbarcano di notte vicino al porto

LeccePrima è in caricamento