Venerdì, 30 Luglio 2021
S.M. Leuca

Società informatica non dichiara oltre 620 mila euro, denunciato l'amministratore

Ricavi non dichiarati per circa 627mila euro e 120mila euro d'Iva evasa. Sono i numeri emersi in seguito a una verifica fiscale eseguita dai finanzieri della tenenza di Tricase nei confronti di una società operante nel settore dell'informatica, con sede legale a Specchia

SPECCHIA – Ricavi non dichiarati per circa 627mila euro e 120mila euro d’Iva evasa. Sono i numeri emersi in seguito a una verifica fiscale eseguita dai finanzieri della tenenza di Tricase nei confronti di una società operante nel settore dell’informatica, con sede legale a Specchia.

Secondo i militari, la società avrebbe omesso di presentare le dichiarazioni ai fini delle imposte sui redditi, dell’Iva e dell’Irap, relative al 2010, al 2011 e al 2012. Si tratta di un’azienda che ha operato su tutto il territorio nazionale, e che, pur conseguendo cospicui ricavi, si sarebbe sottratta del tutto a ogni obbligo fiscale.

Le omissioni, stando sempre a quanto constatato dalle fiamme gialle, avrebbero riguardato anche le ritenute operate sui redditi di lavoro dipendente corrisposti al personale. Mancherebbero all’appello versamenti per oltre 20 mila euro.

Le violazioni constatate, oltre ad essere state segnalate all’ufficio dell’Agenzia delle entrate per il recupero delle somme evase, hanno comportato anche una denuncia penale alla Procura di Lecce. L’amministratore alla guida della società è stato deferito per omessa dichiarazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Società informatica non dichiara oltre 620 mila euro, denunciato l'amministratore

LeccePrima è in caricamento