Venerdì, 30 Luglio 2021
S.M. Leuca Via Armando Diaz

Ignoti scagliano molotov davanti all’abitazione del sindaco di Tiggiano

La bottiglia incendiaria lanciata nella notte tra lunedì e martedì in via Diaz, nei pressi della casa di Ippazio Morciano: l'ordigno si è auto estinto sulla strada senza arrecare alcun danno. Sulla vicenda indagano i carabinieri

Foto di repertorio.

TIGGIANO – Resta avvolto in un alone di mistero l’inquietante episodio che, nella notte tra lunedì e martedì scorso, ha visto come inconsapevole protagonista il sindaco di Tiggiano, Ippazio Antonio Morciano, di professione ingegnere edile. 

Nei pressi della sua residenza, in via Diaz, dove sorge anche lo studio tecnico, è stata ritrovata una bottiglia molotov lanciata da ignoti in un orario imprecisato. L'ordigno rudimentale non ha procurato danni alle abitazioni. Le fiamme si sono estinte da sole sull'asfalto.

Il primo cittadino si è accorto dell’accaduto solo martedì mattina, imbattendosi nella bottiglia incendiaria con le macchie di liquido combustibile in strada, in prossimità della propria abitazione, ed ha provveduto ad avvertire i carabinieri della  stazione di Corsano, dipendenti dalla compagnia di Tricase. Nel fascicolo, in mano al sostituto procuratore Carmen Ruggiero, si procede contro ignoti.

Si cerca di comprendere se l’accaduto sia un atto intimidatorio riconducibile alla professione o se a quella amministrativa di sindaco della comunità. Morciano, 46enne, è stato eletto primo cittadino nel giugno 2009 con la lista civica “Democrazia per Tiggiano”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ignoti scagliano molotov davanti all’abitazione del sindaco di Tiggiano

LeccePrima è in caricamento