Mercoledì, 28 Luglio 2021
S.M. Leuca

Il baby batterista neritino vince “Italian Talent Lab 2012”

Il piccolo Antonio Russo, 11 anni, di Nardò ha vinto a Leuca la finale nazionale della rassegna artistica tra i migliori giovani talenti italiani. Circa 50 i partecipanti. In autunno parteciperà allo show televisivo "Chi lo sa?"

Antonio Russo.

 

LEUCA -  È il piccolo e intraprendete Antonio Russo, undici anni, di Nardò il più promettente giovane talento italiano. E la sua passione prematura per le percussioni e la batteria lo hanno incoronato vincitore della rassegna nazionale dei giovani  artisti che si è svolta nel fine settimana in quel di Leuca. Nella finalissima di domenica il baby batterista neritino ha sbaragliato una flottiglia  di ben 48 concorrenti, di età compresa tra i 6 e i 15 anni, provenienti da ogni regione, conquistando il podio del vincitore della manifestazione di “Italian Talent Lab 2012”. E tale titolo consentirà ora ad Antonio Russo di approdare in autunno al game show "Chi lo sa?", in onda su un'importante emittente televisiva nazionale.

Quasi cinquanta concorrenti, tra i migliori giovani talenti italiani si sono dati appuntamento e si sono sfidati a Leuca, sfidandosi prima durante la prefinale di sabato 8 settembre e poi nella finale del giorno successivo, quando in gara si sono  ritrovati poco più venti concorrenti. A giudicare i più talentuosi artisti del futuro una giuria qualificata composta, tra gli altri, da Fausto Massa (autore televisivo che collabora con la Rai), Marco Vito (vocal coach di "Ti lascio una canzone"), giornalisti, musicisti e imprenditori. Lo spettacolo è stato presentato da Giovanni Conversano, coadiuvato da Luisa Lazzari, nell'anfiteatro del “Messapia Resort&Hotel” di Santa Maria di Leuca ed è stato organizzato dalle agenzie di eventi “Vip Animation” di Luca Garavelli e “Italia's Next Talent” di Isabella Abiuso, in collaborazione con il “Nicolaus Tour Operator”.

I vincitori dei titoli di Italian Talen Lab 2012-2In palio c'erano anche altri quattro titoli suddivisi per categoria e due premi, conquistati da: Micaela Sgobio (moda e telegenia), Federico Sanfrancesco (recitazione e premio della critica); Gaia Gauchi (canto e musica); Josè Cossentino e Sabrina De Ruvo (danza); Anna Carone (premio Simpatia).  Durante la manifestazione si sono alternatati diversi artisti. Particolarmente gradita è stata l'esibizione del cabarettista romano Ivano Trau, vincitore dell'oscar europeo per gli effetti sonori, che si è addirittura guadagnato la standing ovation dell'anfiteatro dopo l'esibizione del treno a vapore che gli ha consentito di assurgere alla ribalta internazionale come rumorista. Apprezzate anche le performance di altri artisti: la ballerina-acrobata Francesca Sasso, la cantautrice Cristiana Verardo, il cantante Giuseppe Cellamare, le ballerine Carmen Scalabrino e Antonella Di Biase.

 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il baby batterista neritino vince “Italian Talent Lab 2012”

LeccePrima è in caricamento