Martedì, 27 Luglio 2021
S.M. Leuca

Messa pontificale e primo “discorso alla città” di monsignor Vito Angiuli

Il vescovo di Ugento rinnoverà questa singolare tradizione durante la celebrazione eucaristica in occasione della memoria del protettore della diocesi, San Vincenzo diacono e martire, che si festeggerà domani 22 gennaio

UGENTO - Il vescovo di Ugento – Santa Maria di Leuca, monsignor Vito Angiuli, intende rilanciare l’importanza della festa del 22 gennaio, memoria del protettore della diocesi, San Vincenzo diacono e martire, e quest’anno ha pensato di sollecitare oltre i fedeli e le autorità locali, anche quelli di tutti i 18 comuni dove agiscono le 42 parrocchie della diocesi.

In occasione della messa pontificale (che si chiama così perché il vescovo in quella celebrazione rappresenta il pontifex della diocesi ), il vescovo farà una omelia nella quale parlerà della fede oggi, che è l’unica energia per contrastare gli effetti deleteri delle culture e delle ideologie che hanno ucciso l’umanità con la violenza e con l’erosione materialistico-individualista.

Fedeli come il martire San Vincenzo, e anche i tanti testimoni autentici di oggi, rigenerano non solo la fede, ma anche la vera umanità che si manifesta nella verità, nella carità e nella giustizia. Appuntamento il 22 gennaio, nella Cattedrale di Ugento, alle ore 11.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messa pontificale e primo “discorso alla città” di monsignor Vito Angiuli

LeccePrima è in caricamento