Sabato, 12 Giugno 2021
S.M. Leuca

Muore Buccarello, ex sindaco di Gagliano: il cordoglio della comunità

Aveva 53 anni. E' stato stroncato da un infarto. Tante le battaglie e le iniziative che l'hanno visto al centro per un decennio

GAGLIANO DEL CAPO – E’ morto questa mattina, stroncato da un infarto. Antonio Buccarello, già sindaco di Gagliano del Capo fino alla primavera del 2015, ha rivestito l’incarico per l’arco di un decennio. Aveva 53 anni.

A formulare le proprie condoglianze, fra gli altri, questa mattina, presidente, consiglieri d’amministrazione, direttore e collaboratori della fondazione parco culturale ecclesiale "Terre del Capo di Leuca - De Finibus Terrae", che proprio sotto l’egida di Buccarello è stata costituita, anche grazie alla sua collaborazione.

Un impegno profuso anche una volta scaduto il mandato elettorale, tanto da essere ricordato per  la partecipazione alla realizzazione dell’evento internazionale “#cartadileuca.0: "Mediterraneo, un mare di ponti”, che si è svolto nell’agosto del 2016 e a varie attività in corso, contribuendo con idee e consigli che si sono rivelati preziosi.

Buccarello è ricordato oggi per l’impegno anche nelle vesti di presidente dell’Ambito territoriale di Gagliano del Capo, con la sua vicinanza ai progetti di solidarietà realizzati dai sodalizi del terzo settore. Come amministratore comunale, è menzionato per l’impegno allo sviluppo del Capo di Leuca e ai progetti di turismo sostenibile proposti dalla stessa Fondazione.

Personaggio politico legato al centrodestra, negli ultimi anni è stato sotto i riflettori anche per il consolidamento del costone roccioso di località Ciolo, una delle zone più note del Salento, vicenda che ha generato un lungo e interminabile contenzioso, e per un braccio di ferro con l’Asl, sollecitata con particolare vigore a portare avanti il piano di riconversione dell’ospedale gaglianese “Daniele Romasi”.

Buccarello, con altri ex amministratori, infine, fu anche oggetto di pesanti ritorsioni e minacce da parte di soggetti che tentarono in ogni modo, invano, di ottenere un permesso di costruzione in sanatoria. Fatti avvenuti nel 2008, che condussero a indagini dei carabinieri e arresti, con una sentenza passata in giudicato nel 2014 nei confronti degli artefici

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore Buccarello, ex sindaco di Gagliano: il cordoglio della comunità

LeccePrima è in caricamento