Notizie da S.M. Leuca

Alla guida ubriachi o senza patente: cinque denunce. E da un muro spunta un fucile

Largo raggio dei carabinieri della compagnia di Tricase fra Castrignano del Capo, Salve, Acquarica del Capo e Presicce. Tre persone scovata al volante in stato di ebbrezza, altre due non avevano mai conseguito il documento di guida. E in un muretto a secco trovata una carabina, mandata al Racis

CASTRIGNANO DEL CAPO – A chi la patente è stata ritirata per guida in stato d’ebbrezza e chi non l’ha mai avuta: 3-2 il risultato finale, con il prossimo match da disputare in un'aula della Procura. E poi, sei segnalazioni per stupefacenti e persino (il dato più interessante) il ritrovamento di un fucile ben nascosto.

Sono i numeri di un’attività a largo raggio dei carabinieri della compagnia di Tricase, che s’è svolta durante l’arco dell’ultimo fine settimana. I militari, guidati dal tenente Simone Clemente, hanno sondato il territorio, concentrandosi in particolare sulle aree intorno a Castrignano del Capo, Salve, Acquarica del Capo e Presicce.

In tre casi, altrettanti automobilisti sono stati denunciati a piede libero per per guida in stato di ebbrezza. Il tasso riscontrato nel sangue aveva superato i limiti oltre i quali non solo viene ritirato il documento di guida, ma si sfocia anche nel penale. Altri due deferimenti alla Procura di Lecce sono stati inoltrati nel caso di giovani alla guida di veicoli senza aver mai conseguito la patente.

Sempre nell’ambito degli stessi controlli sono poi state segnalate presso la Prefettura di Lecce sei persone, scovate con modiche quantità di stupefacenti per uso personale non terapeutico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicenda più interessante riguarda però il ritrovamento di un fucile, perfettamente funzionante, nelle campagne del Capo. Come spesso avviene, l’arma (una carabina) era stata nascosta in un muro a secco che delimita alcuni poderi. Non si esclude che possa essere stata utilizzata in passato per alcuni crimini. Proprio a tale propositi, è stata immediatamente inviata al Racis (Raggruppamento carabinieri investigazioni scientifiche, con sede a Roma) per gli accertamenti balistici, dattiloscopici e biologici.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento