S.M. Leuca

Da struttura rimovibile a piscina in cemento, nella villa estiva opera abusive

Denunciato un 53enne della provincia di Milano. A Pescoluse, marina di Salve, stava realizzando all'interno della sua proprietà opere difformi rispetto a quanto autorizzato dall'ufficio tecnico. La scoperta dei finanzieri della tenenza di Leuca, dopo un sopralluogo all'interno del cantiere

PESCOLUSE (Salve) – La struttura? Autorizzata, certo. Ma non in quel modo. Una realizzazione completamente difforme rispetto al progetto originario è costata la denuncia penale per un 53enne residente in provincia di Milano.  E questo è successo quando i finanzieri della tenenza di Leuca hanno individuato un cantiere a Pescoluse, marina di Salve, dove si stava edificando una piscina in un’area ambientale di pregio, sottoposta a vincolo paesaggistico.

C’era in effetti un progetto autorizzato dal Comune, ma si riferiva a una struttura fuori terra, di tipo precario, rimovibile in qualsiasi momento, in modo da non pregiudicare lo stato dei luoghi. In realtà, in quel punto stava nascendo una piscina in cemento armato lunga 18 metri e larga 7.

DSC_9437-2I militari, dopo i primi rilevamenti presso l’ufficio tecnico comunale, hanno eseguito un sopralluogo alla presenza dello stesso proprietario. E le difformità rispetto a quanto presentato al momento di avviare i lavori, sono apparse ben evidenti.

Non solo la piscina, però, è finita nel mirino delle "fiamme gialle". All’interno dell’area, accanto ad un’abitazione preesistente, era stato realizzato anche un porticato abusivo di 79 metri quadrati. Poco distante, un altro fabbricato di 23 metri quadrati, anch’esso privo di autorizzazioni. Insomma, l'espansione era in atto, ma senza che nulla fosse stilato sulle carte.

I finanzieri hanno proceduto al sequestro delle opere illecite. Il proprietario di una residenza usata nel periodo estivo, per le vacanze nel Salento, dovrà rispondere di fronte alla Procura di Lecce di aver violato le norme in materia edilizia e ambientale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da struttura rimovibile a piscina in cemento, nella villa estiva opera abusive

LeccePrima è in caricamento