Martedì, 3 Agosto 2021
S.M. Leuca

Pesticidi in agricoltura. Al via la prima raccolta firme per fermarne l’abuso

Partirà da Castiglione d'Otranto la prima petizione provinciale per fermare l'impennata dell'impiego di fitofarmaci nelle coltivazioni, registrata nel tacco d'Italia. Promossa da comitati e associazioni, l'iniziativa sarà presentata domenica 9 giugno nella frazione di Andrano

L'immagine di una zona contaminata

CASTIGLIONE D’OTRANTO – Sarà presentata a Castiglione d’Otranto, la frazione di Andrano, ma interesserà tutto il Salento. “No alla chimica in agricoltura. Vietiamo i pesticidi nel Salento”.  Questo lo slogan che apre la prima petizione provinciale per sollecitare il divieto di pesticidi e concimi chimici nell’agricoltura in provincia. Che, stando ai dati presentati da un recente rapporto Arpa, avrebbe subito un’impennata nell’impiego e, soprattutto, nell’abuso, di fitofarmaci.

“Un modo per ottenere produzioni più veloci, sicuramente. A costo, però, di portare nel nostro piatto prodotti di qualità discutibile. La sicurezza alimentare è battaglia imprescindibile. E soprattutto qui, nel territorio che continua a pagare uno dei prezzi più alti d'Italia in termini di insorgenza di neoplasie. La correlazione tra residui della chimica nei prodotti agricoli e danni alla salute è certezza. Lo è per alcuni tipi di tumore, specie a cervello, mammella, prostata e polmone”, fanno sapere i promotori dell’iniziativa. Proprio nel comune del Capo di Leuca, peraltro, è in corso da mesi l’esperimento collettivo di riconversione in orti biologici delle terre rimaste incolte per anni.

Tra i quali, l'associazione “Tullia e Gino- Casa delle agriculture” e il comitato “Notte verde”, che chiameranno a raccolta le istituzioni sensibili al tema e le realtà del movimento ambientalista, nel pomeriggio di domenica 9 giugno, per lanciare insieme la raccolta firme sul territorio.

La petizione avrà doppia veste, cartacea e on line, per raggiungere almeno mille adesioni nei prossimi mesi. Dopodiché, la richiesta di adottare ordinanze e regolamenti specifici sarà indirizzata formalmente a ministero dell'Agricoltura, Regione Puglia, Provincia di Lecce e singoli comuni del tacco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesticidi in agricoltura. Al via la prima raccolta firme per fermarne l’abuso

LeccePrima è in caricamento