Venerdì, 30 Luglio 2021
S.M. Leuca

Entro fine febbraio dovranno lasciare il centro. Immigrati in protesta

Gli ospiti del centro di prima accoglienza di Castiglione d'Otranto hanno occupato il binario delle Ferrovie Sud-est per chiedere aiuti economici. Alla fine del prossimo mese, infatti, saranno costretti ad abbandonare la struttura

Un gruppo di immigrati, nella protesta pacifica di questa mattina

CASTIGLIONE D'OTRANTO (Andrano) - Un gruppo di circa 35, forse 40 immigrati, prevalentemente di origini africane, ospiti del centro di prima accoglienza di Castiglione d'Otranto, la frazione di Andrano, ha occupato il binario delle Ferrovie Sud Est, sul tratto compreso tra Montesano Salentino e il piccolo centro del Capo.

Si sono raccolti in un sit-in di protesta, rumoroso, ma pacifico,  per richiedere che vengano assegnati loro alcuni piccoli sussidi, previsti dalla legge, per cercare una casa in affitto, dal momento che entro il 28 febbraio, dovranno abbandonare la struttura, per scadenza dei termini . A presidiare la manifestazione, i carabinieri della compagnia di Tricase.

Nei corso dell'estate 2011, un altro gruppo organizzò un corteo di protesta simile, organizzato per le vie del paese, denunciando le condizioni alle quali erano costretti a vivere. Il problema dei pasti in primis - insufficienti e ripetititvi-, poi la questionedel diritto negato all'accoglienza dela domanda d'asilo.

Ma l'esasperazione montante, in quell'occasione, era scaturita anche, a detta degli immigrati, dall'assenza del ricambio di abbigliamento e dalla mancata consegna di quei sostegni finanziari previsti per ognuno di loro dalla normativa specifica, come una sim telefonica e una somma di circa 2 euro e 50 centesimi al giorno.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entro fine febbraio dovranno lasciare il centro. Immigrati in protesta

LeccePrima è in caricamento