Lunedì, 14 Giugno 2021
S.M. Leuca

Rally del Salento. Motori roventi per una 48esima edizione ricca di novità

Si aprono oggi le iscrizioni per la gara più attesa dagli appassionati. Tanti sono gli equipaggi che hanno già manifestato l'intenzione di partecipare. Nuove le sedi di partenza e arrivo, sul lungomare Cristoforo Colombo di Santa Maria di Leuca. Lo shadedown a Madonna del Casole

Signor-Bernardi (L. D'Angelo) Salento '14.jpg

LECCE – Rally del Salento, tutto pronto per una 48esima edizione che si annuncia ricca di novità sul piano della competizione e dell’organizzazione. Unendo tradizione e sicurezza, ma senza dimenticare lo spirito agonistico che da sempre rende la gara fra le più seguite dagli appassionati di motori, lungo i tortuosi sentieri del basso Salento, fra paesaggi mozzafiato a picco sul mare.  

Si aprono dunque oggi ufficialmente le iscrizioni per un appuntamento che si snoderà dal 15 al 16 maggio. La gara sarà valida quale secondo appuntamento stagionale con il campionato italiano delle World rally car, ma anche come secondo round del Trofeo rally nazionali di quinta zona (unico a coefficiente 2), per la Suzuki rally cup e per la Coppa Michelin rally.

Motori caldi, dunque: in provincia di Lecce sono pronti a sfidarsi i migliori piloti dello scenario nazionale. I leader in classifica sono chiamati a difendere il primato conquistato a fine marzo a Brescia, ma la gara salentina potrebbe portare secondo gli esperti a un ribaltamento dei valori. E questo perché potrebbero essere della partita diversi top driver che inizieranno proprio da qui la loro avventura nel tricolore.

Molti, secondo l’organizzazione, sono i piloti che hanno già manifestato a voce l’intenzione di concorrere. Potranno dunque formalizzare fin da ora la richiesta per aderire alla gara messa in campo dall’Automobile club di Lecce, in sinergia con la Scuderia piloti salentini: sono ammesse tutte le categorie di vetture, comprese le Gran Turismo con omologazione Fia (Rgt) o nazionale (Fgt), in configurazione rally.

Per la classe Rgt la Federazione AciSport ha istituito quest’anno un trofeo ad hoc, accorpando questo tipo di vetture nella coppa riservata anche alle classi A8 e K11. Per tutti, le domande dovranno essere inoltrare entro le ore 20 di lunedì 11 maggio, data che coincide con il termine ultimo fissato dall’Autorità sportiva nazionale anche per l’invio della richiesta d’iscrizione al campionato.

E ora, le novità. Il percorso di gara è stato già pianificato, e, rispetto alle edizioni recenti, sono state introdotte come alcuni miglioramenti. Il 48°Rally del Salento conta, infatti, dieci prove speciali, quindi una in più rispetto allo scorso anno. Nel dettaglio, quattro diverse e tre da ripetere per tre volte: Palombara, Ciolo e Specchia. In più, il prologo spettacolo in programma nella serata di venerdì lungo il tracciato del Circuito internazionale karting pista salentina di Torre San Giovanni.

Sotto l’aspetto dell’apparato logistico, lo shakedown, il test con le vetture da gara in programma nel primo pomeriggio di venerdì, si disputerà per la prima volta in località Madonna del Casale, in territorio di Ugento a breve distanza dall’impianto della pista salentina, dove saranno collocate base direttiva della corsa, service-area e i riordinamenti del secondo giorno.

Nuove anche le sedi di partenza e arrivo, sul lungomare Cristoforo Colombo di Santa Maria di Leuca. Qui sono previeste anche diverse attività collaterali, inserite nell’ambito di “Leuca motori” e organizzate con l’obiettivo di sensibilizzare e coinvolgere i cittadini, gli appassionati, gli operatori e soprattutto i più giovani.

Da diversi giorni, infine, è stato attivato il nuovo sito internet www.rallydelsalento.org dove sarò possibile consultare le varie sezioni per reperire notizie, informazioni, insieme a tutta la modulistica utile per partecipare o per assistere alla manifestazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rally del Salento. Motori roventi per una 48esima edizione ricca di novità

LeccePrima è in caricamento